LOVERE (BG) – Al Teatro Crystal il 15° festival dei corti con Silvio Orlando

0

Importante anniversario quest’anno per “cortoLovere”, il Festival Internazionale del cortometraggio, che sta per festeggiare la 15esima edizione, consolidando il suo ruolo di rassegna di qualità nel panorama cinematografico italiano. La rassegna si terrà come di consueto al Teatro Crystal giovedì 27, venerdì 28 e sabato 29 settembre. Anche quest’anno coinvolgerà centinaia di persone, fra videomaker, studenti e il pubblico di appassionati e curiosi che ogni anno affollano la grande sala del teatro.

Nato nel 1998, il Festival è cresciuto e migliorato nel tempo, grazie alla convinzione della Fondazione Oprandi di Lovere, promotrice della manifestazione, che “cortoLovere”, pur essendo organizzato in una cittadina di provincia, poteva avere i requisiti per diventare un appuntamento di grande successo e di alto livello qualitativo nel mondo del cortometraggio. Anche quest’anno sono numerosi i videomaker che hanno mandato al Festival le proprie opere per partecipare al concorso (giovani registi, esordienti, allievi delle scuole di cinema), autori italiani e anche stranieri. Un trend che si è già verificato negli anni passati, quando al Festival hanno iniziato a partecipare molti cortometraggi provenienti da tutta Europa.

A guidare la giuria del concorso, quest’anno sarà l’attore napoletano Silvio Orlando. L’artista ha lavorato con vari registi del cinema italiano, come Nanni Moretti, Daniele Luchetti, Paolo Virzì, Michele Placido, Carlo Mazzacurati, Pupi Avati, Gabriele Salvatores e altri ancora. Nel 1993 diretto da Gabriele Salvatores, è protagonista di “Sud”, film al quale segue una serie di pellicole di grande successo come ad esempio “Ferie d’agosto” di Paolo Virzì. Nel 2000 vince il Nastro d’argento come migliore attore protagonista per l’interpretazione nel film “Preferisco il rumore del mare” di Mimmo Calopresti.

L’anno seguente è nel cast del film vincitore della Palma d’oro a Cannes, “La stanza del figlio” di Nanni Moretti. Nel 2001 è in nomination come migliore attore non protagonista ai David di Donatello per il suo ruolo da “cattivo” in “Luce dei miei occhi” di Giuseppe Piccioni. Nel 2006 è protagonista del film di Nanni Moretti “Il caimano”, grazie al quale vince il David di Donatello come migliore attore protagonista. Seguono nel 2008 “Caos calmo” di Antonello Grimaldi (tratto dal libro omonimo di Sandro Veronesi) e lo spettacolo teatrale “L’Assedio delle Ceneri” per il Napoli Teatro Festival. Nel settembre del 2008 riceve la Coppa Volpi alla 65a Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia come miglior attore, per il film “Il papà di Giovanna” di Pupi Avati.

Nel 2009 vince il Premio Gian Maria Volonté per il miglior attore protagonista al Bif&st di Bari con lo stesso film. Seguono altri film di successo come “Ex”, per la regia di Fausto Brizzi (2009), “Il grande sogno” di Michele Placido (2009), “Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso” di Giovanni Veronesi (2010), “La passione” di Carlo Mazzacurati (2010), “Missione di pace” di Francesco Lagi (2011) e “Il delitto di Via Poma” di Roberto Faenza (2011). Fra i film del presidente di giuria, nella serata di giovedì 27 settembre, al Teatro Crystal verrà proiettata “La passione” del regista Mazzacurati. Silvio Orlando avrà quindi il prestigioso ruolo di presidente di giuria del Festival, ma non sarà l’unica personalità del mondo dello spettacolo ad essere presente a questa nuova edizione. Come sempre ci sarà anche il cartoonist Bruno Bozzetto, presidente onorario della manifestazione e membro della giuria, accanto ad altri nomi di giornalisti e artisti. Silvio Orlando e Bruno Bozzetto saranno a Lovere sabato 29 settembre per scegliere i corti vincitori e partecipare alla serata di gala.

Alla serata di premiazione del Festival sarà inoltre presente Chiara Rosignoli, affascinante danzatrice e showgirl televisiva, che ha lavorato con artisti molto noti, come Gigi Proietti, Ezio Greggio, Enrico Montesano, Pierfrancesco Pingitore, Jerry Scotti, Enrico Brignano e tanti altri. La serata di premiazione sarà condotta quest’anno da Matteo Lanfranchi, attore diplomato alla “Paolo Grassi” di Milano, docente di teatro, direttore e fondatore della compagnia di teatro sperimentale Effettolarsen. Come ogni anno, anche la 15esima edizione sarà contrassegnata dalla presenza di alcune associazioni a scopo umanitario e senza fini di lucro, che parteciperanno alla serata di sabato 29 settembre portando sul palco del Festival la loro esperienza.

Libera Valcamonica e la Polisportiva Disabili di Valcamonica presenteranno l’iniziativa “A ruota libera”, staffetta ciclistica di handbike lunga 1.850 km. Gli atleti disabili hanno percorso dal 6 al 21 luglio scorso sette Regioni attraverso l’Italia, partendo da Breno (Valcamonica) per arrivare fino a Palermo in via D’Amelio, in ricordo del ventesimo anniversario della strage di Paolo Borsellino e degli agenti e della sua scorta. L’associazione Angelman, nata nel gennaio scorso a Credaro (Bg), promuoverà la propria campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore della ricerca scientifica sulla Sindrome di Angelman, una malattia genetica rara che si manifesta nei bambini a pochi mesi dalla nascita. I fondi verranno interamente devoluti alla ricerca scientifica. Il Festival si svolgerà all’interno del Teatro Crystal in via Valvendra. Per la serata di sabato 29 si svolgeranno la proiezione e le premiazioni dei film in concorso (secondo la formula con le sezioni Miglior film, sceneggiatura, Soggetto e altre ancora) e saliranno sul palco tutti i protagonisti della nuova edizione. Tutte le informazioni sono sul sito internet del festival.

PROGRAMMA DEL FESTIVAL

PREMI IN PALIO