LONATO – Rinviato l’ampliamento delle elementari

0

L’Amministrazione comunale di Lonato del Garda ha, nei giorni scorsi, deciso di rinviare a tempi economicamente migliori i lavori di ampliamento della scuola elementare ‘Don Milani’ di via Marchesino.

Il progetto è ormai fermo da diversi da diversi anni e prevede la realizzazione di una nuova ala, ma a causa dei minori trasferimenti e del patto di stabilità, dovrà attendere tempo ulteriore prima di vedere la luce. La struttura attualmente dispone di sei sezioni e l’ampliamento in tempi brevi si rende necessario anche per via del trasferimento dei bambini che frequentavano l’asilo di Maguzzano, essendo stato quest’ultimo chiuso nel mese di maggio per le lesioni riscontrate a seguito delle scosse di terremoto. I danni subiti, infatti, si sono rivelati più gravi del previsto ed i lavori di sistemazione e messa a norma ancora non sono partiti. Nel frattempo i bambini erano stati trasferiti all’asilo del centro storico, ma anche questa struttura aveva visto il crollo parziale del soffitto di un’aula, fortunatamente vuota al momento dell’accaduto. Pertanto, anche l’asilo intitolato a Papa Wojtyla è stato chiuso e in questi ultimi mesi sistemato. I lavori si sono conclusi da poco e l’asilo sarà presto disponibile ad accogliere circa 160 bambini lonatesi.

“L’investimento sulle elementari – ha spiegato Valerio Silvestri, consigliere delegato all’istruzione – non partirà, almeno per ora. Dobbiamo attendere tempi migliori. Daremo, invece, il via abbastanza rapidamente all’ampliamento dell’asilo Wojtyla di viale Roma per un investimento di circa mezzo milione”.

Al fine di scongiurare ulteriori sorprese, l’Amministrazione ha in via precauzionale affidato all’ing. Fabio Merici l’incarico di effettuare una perizia sulle condizioni di stabilità degli edifici scolastici, che a seguito dell’evento sismico del 20 e del 29 maggio potrebbero aver riportato danni in grado di minarne la sicurezza.