VALCAMONICA – Le scuole riscrivono la leggenda di Carlo Magno

0

All’interno del progetto del Distretto culturale “La leggenda di Carlo Magno nel cuore delle Alpi” si è avviato il progetto didattico  “La nuova leggenda di Carlo Magno nel cuore delle Alpi” cui hanno aderito numerose  classi della scuola primaria e secondaria di primo grado di istituti comprensivi dislocati lungo da Pian Camuno a Vezza d’Oglio.

Coinvolgendo gli studenti nell’analisi e nella ri-scrittura della leggenda, il progetto intende valorizzare il patrimonio storico, artistico e culturale locale, promuovendo nel contempo il senso di appartenenza al territorio, la collaborazione tra i ragazzi che lo abitano e i valori di pace e tolleranza. Ciascuna classe elaborerà un breve testo e realizzerà disegni e sagome di luoghi e personaggi, che confluiranno in una pubblicazione e in un allestimento collettivi presentati in occasione di una festa al castello di Breno.

Scopo della revisione del racconto è quello di invertirne la valenza, trasformandolo da celebrazione di violenza  in occasione di confronto e incontro. Il progetto, ideato e coordinato da Virtus Zallot, si avvale del supporto organizzativo di Voilà – una nuova società cooperativa di giovani professioniste – e della collaborazione del CCSS (Centro dei servizi scolastici di Valle Camonica). L’iniziativa prenderà ufficialmente avvio domani, martedì 25 settembre, al Palazzo della Cultura di Breno.

Dopo un breve saluto istituzionale di Simona Ferrarini, presidente del Distretto culturale e assessore alla Cultura e Turismo della Comunità montana, e del dirigente scolastico Mario Martini presidente del CCSS, si precederà alla presentazione del progetto e alla consegna del kit didattico ai docenti presenti, referenti per le classi coinvolte.

Per guidare e coordinare le attività degli insegnanti e degli studenti è stata infatti predisposta una cartelletta di materiali, contenente schede didattiche e un cd con un repertorio di immagini e documenti. Le scuole, seguendo le istruzioni loro affidate, avvieranno autonomamente il proprio lavoro nel corso dei prossimi mesi, mentre la presentazione della pubblicazione collettiva e l’allestimento della mostra “La nuova leggenda di Carlo Magno” sono previste per il maggio del 2013.