BRESCIA – Il Presidente dell’AIP ci scrive su estetica e diploma di podologo

1

Il Professor Mauro Montesi, presidente dell’Associazione Italiana Podologi, di Roma – associazione rappresentativa degli esercenti la professione sanitaria di podologo, giusto Decreto Ministeriale 19 giugno 2006 – mi chiede una immediata rettifica di quanto, a suo dre, “erroneamente affermato nell’articolo apparso dal 6 settembre u.s”, sulla nostra testata. Ringraziandolo per il puntuale e cortese intervento riportiamo integralmente la sua lettera:

“A tale riguardo si evidenzia che i titoli e l’attività lavorativa che il D.P.C.M. 26.07.2011 prende in considerazione sono da ritenersi “conseguiti secondo il pregresso ordinamento” e “riconducibili all’attività sanitaria della professione verso la quale si chiede l’equivalenza”.

Dunque, il “pedicure/callista”, figura sconosciuta dalle definizioni usate dall’ordinamento italiano, appare in netto contrasto con l’esercizio professionale di una professione sanitaria, nella fattispecie il podologo , di cui al D.M. n. 666/94 .

Infatti, il pedicure è una apprezzata attività artigianale riconducibile all’estetista che non deve intervenire sui piedi se non dal punto di vista estetico. Il pedicure non deve mettere in atto alcuna metodica o altra attività che abbia una valenza terapeutica o sanitaria o curativa ( comma 3, dell’articolo 1 della legge n. 1/1990 – Sono escluse dall’attività di estetista le prestazioni dirette in linea specifica ed esclusiva a finalità di carattere terapeutico.

Tutta questa operazione di disinformazione genera soltanto delle malriposte aspettative nei confronti di operatori artigianali che intendono utilizzare il procedimento suddetto come una sanatoria che facci diventare per magia quello che sanitario non è e non è mai stato.

Pertanto, si chiede alla S.V. una immediata rettifica degli errori contenuti nel predetto articolo della stesso volume e tenore .

Si ringrazia per la collaborazione volta a tutelare l’utenza da operazioni equivoche”.

Il Presidente dell’AIP
Prof. Mauro Montesi