ADRO – Porte aperte alla tangenziale: sconfitto il Comitato 1519

1

“Sono amareggiato per la mancanza di sensibilità, di amore per la nostra terra e le nostre tradizioni dimostrata con questo gesto”.
Sono le parole di un deluso Gian Luigi Zanetti, il presidente del Comitato 1519, sorto per tutelare il Santuario della Madonna della Neve.

Qualche mese fa il Comitato raccolse delle firme per impedire che il piano fosse approvato dal Pgt, l’impegno è stato sostenuto anche dai Padri Carmelitani scalzi, dalle parrocchie di Adro e Torbiato.
Il risultato non ha portato alla conclusione in cui il Comitato sperava.
Venerdì sera, il consiglio comunale si è riunito e dopo una giornata di consultazioni le richieste del comitato sostenute dalla lista civica “Linfa”, non sono state approvate.
La giunta ha approvato i lavori, che riguarderanno la costruzione di una tangenziale attorno al Santuario.
Sarà inoltre costruita una “città del vino”, che occuperà circa 50 mila metri quadrati di un’area verde, che permetterebbe, a detta della giunta che ha votato a favore dei lavori, “un potenziamento dell’offerta scolastica presente sul territorio franciacortino”.

1 Commento

  1. Non vedo una impellente ed utile necessità il realizzo di questa circonvallazione e tanto meno della “città del vino”. Altre sono le priorità . Come il tanto conclamato Museo di Padre Costantino ……..

Comments are closed.