SIRMIONE – Sfida mondiale tra geni informatici, arrivano le olimpiadi

0

Studenti provenienti da oltre ottanta Paesi del mondo si sfideranno sulle rive del lago per il titolo di ‘mago del computer’. La 24esima edizione delle Olimpiadi internazionali di informatica, infatti, si terrà per la prima volta in Italia e precisamente a Sirmione dal 23 al 30 settembre.

Spente le luci dei riflettori sulle Olimpiadi estive di Londra, a Sirmione si accenderanno quelle delle Olimpiadi Internazionali di Informatica (IOI, International Olympiads in Informatics), organizzate dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, tramite l’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, e da AICA, Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Digitale. Collaborano nell’organizzazione anche la Provincia di Brescia, il Comune di Sirmione, il Comune di Montichiari e il Politecnico di Milano, il Centro Fiera del Garda e l’Istituto Tecnico Enrico Tosi.

Le IOI sono dedicate agli studenti delle scuole secondarie superiori di tutto il mondo e dal 1989, anno in cui si tenne la prima edizione in Bulgaria, sono andate via via crescendo per importanza e partecipazione. In occasione dell’edizione italiana, l’UNESCO ha concesso per la prima volta il patrocinio ufficiale alla manifestazione, per la quale ha prestato la propria adesione il Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano. Sarà proprio lui a conferire una medaglia al vincitore assoluto della competizione.

“La scuola e la ricerca – ha spiegato Giuseppe Colosio, direttore scolastico regionale – sono passaggi essenziali per poter affrontare il nostro futuro prossimo. I nostri giovani devono poter guardare con serenità le loro prospettive lavorative, solidamente radicati in una preparazione che unisca, allo stesso tempo, la complessità della nostra tradizione culturale con le specificità operative che i cambiamenti in corso vanno imponendo”.

I giovani italiani partecipano alle Olimpiadi dal 2000 e in occasione dell’ultima edizione sono stati circa 10mila gli studenti e 420 gli istituti superiori coinvolti. In questi 12 anni il nostro paese si è aggiudicato 1 medaglia d’oro, ben 11 medaglie d’argento e 18 medaglie di bronzo.

Saranno 85 i Paesi presenti alla competizione, di cui tre presenti in qualità di osservatori in quanto intenzionati a prendere parte alla prossima edizione delle Olimpiadi. Saranno quindi 82 le squadre internazionali di studenti che si contenderanno le medaglie. All’Italia, in quanto paese organizzatore, sarà riservata la possibilità di schierare una seconda squadra di 4 talenti della programmazione, che parteciperà senza competere al medagliere. La gara consisterà nella soluzione di problemi logico-matematici, che verranno tradotti in programmi informatici tramite l’utilizzo dei linguaggi di programmazione Pascal, C o C++.

“Questa manifestazione è una preziosa occasione – ha detto in occasione della conferenza stampa il presidente della Provincia di Brescia on. Daniele Molgora – per dare grande visibilità al territorio della provincia bresciana, capace di ospitalità alla pari dei più grandi centri del Paese e ricco di un patrimonio artistico e culturale che non ha niente da invidiare alle più famose città d’arte”. Soddisfatto dell’organizzazione della manifestazione e della collaborazione fra i vari enti promotori è anche il sindaco di Sirmione Alessandro Mattinzoli: “Questa sinergia ha permesso, in un periodo di ristrettezze economiche, di gestire con oculatezza le risorse senza rinunciare all’allestimento di una grande e bella manifestazione; Sirmione è da sempre affascinata dai diversi linguaggi artistici, ora anche il linguaggio dell’informatica qui avrà la possibilità di esprimersi”.

La rappresentanza italiana alle IOI 2012 è stata definita grazie alle Olimpiadi Italiane di Informatica, che si svolgono ogni anno al fine di selezionare la squadra olimpica. Si tratta di un vero e proprio percorso didattico, lungo due anni, condiviso da studenti, professori ed organizzatori, che si materializza in tre tappe principali: la selezione scolastica, che avviene presso i singoli Istituti e si configura come una prima fase di scrematura, la selezione territoriale, attraverso la quale vengono individuati circa 80 studenti messi alla prova con problemi logico-matematici al computer, e le Olimpiadi Italiane di Informatica, gara nazionale nella quale vegono selezionati i 15/20 ‘atleti’ migliori che entrano così a far parte del Gruppo di Probabili Olimpici (PO) per le Olimpiadi Internazionali successive. Da questi 15/20 studenti, dopo un intenso programma di training con professori-allenatori, viene poi scelta la squadra olimpica per le IOI.

I quattro titolari della Squadra Olimpica italiana 2012 saranno i seguenti.

Squadra A (titolare della competizione) costituita da:
1° Matteo Almanza – L.S. A. Labriola – Roma
2° Federico Glaudio – L.S. A. Righi – Roma
3° Giuliano Gregori – L.S. G. Oberdan – Trieste
4° Luca Versari – L.S. G. Marconi – Chiavari (GE)

Squadra B (parteciperà senza competere al medagliere) costituita da:
1° Gabriele Farina – L.S. N. Copernico – Brescia
2° Giada Franz – L.S. G. Marinelli – Udine
3° Davide Pallotti – L.S. N. Copernico – Bologna
4° Sebastiano Tronto – I.I.S. G. Galilei – Belluno

Riserve costituite da:
1° Alice Cortinovis – L.S. L. Mascheroni – Bergamo
2° William Di Luigi – I.I.S. E. Alessandrini – Montesilvano (PE)

Per la prima volta dopo ben 12 anni la squadra olimpica italiana si tinge anche di rosa, con Giada Franz di Udine e con Alice Cortinovis di Bergamo.

Impegno, dunque, confronto, competizione positiva e apertura interculturale saranno i principali valori sottesi alla competizione che a partire da domani si celebrerà nell’eccezionale contesto paesaggistico di Sirmione.

Per info sulla manifestazione visitare il sito web: www.ioi2012.org.

PRESENTAZIONE IOI 2012

PROGRAMMA IOI 2012