NAVE – Diario di viaggio a Città del Capo per sistemare gli orfani

0

E’ fresco di stampa il nuovo diario dell’esperienza che il Gruppo missionario di Muratello, in collaborazione con l’Agenzia scalabriniana per la cooperazione allo sviluppo, hanno svolto durante l’inverno a Città del capo. La nuova missione li ha portati a sistemare un orfanatrofio che ospita ventotto ragazzi e che versava in condizioni disastrose.

Copertina del diario

Il gruppo di volontari ha rifatto intonaci e tinteggiato l’edificio, sistemato le scale interne e i controsoffitti, sistemato o sostituito infissi porte e serrature, rifatto completamente bagni e docce e tutto l’impianto idraulico dotando l’edificio di tre pannelli solari. Sono stati rifatti tutto l’impianto elettrico, la lavanderia, i pavimenti dell’edificio e i rivestimenti della cucina; è stata messa a norma la scala esterna e ripiastrellato il cortile: insomma, un restiling completo che ha reso irriconoscibile l’edificio facendolo divenire un luogo dignitoso e piacevole per i ragazzi che ci vivono.

Dopo la ristrutturazione sono anche stati arredati gli spazi con camere nuove per i ragazzi ed elettrodomestici necessari come frigoriferi e lavatrici. Il diario che è ormai divenuta una tradizione racconta nelle parole di Ilario Fanelli, responsabile del gruppo, i giorni vissuti nella Lawrence Hause, il procedere dei lavori e l’esperienza di vita fatta durante la missione.

Un racconto che permette  di far vivere un po’ di quello che i volontari hanno vissuto e che racconta giorno per giorno le difficoltà, la fatica, le preoccupazioni di un impegno importante, ma soprattutto la gioia dell’incontro e di vedere sorridere dei ragazzi che nella loro vita hanno già incontrato tanta sofferenza.