VESTONE – Paese in festa, sabato, per “Il borgo e l’identità rurale”

0

E’ stato inaugurato lo scorso 23 giugno un progetto organizzato dall’Associazione culturale Legno e Identità che, in collaborazione con i Comuni di Bagolino, Capovalle, Vestone, Casto, Provaglio Valsabbia e Anfo, l’ecomuseo della Valle del Caffaro, la Cooperativa di Valle e il Gal Garda Valsabbia, ha portato a sei manifestazioni annuali per una durata di cinque anni.

Vestone

Si tratta di una serie di eventi culturali e musicali atti valorizzazione dei Borghi Valsabbini e rappresenta una concreta occasione per offrire una panoramica generale su cosa si possa trovare in Valle, dal punto di vista della tradizione, della cultura e dell’enogastronomia locale: un modo per rivalutare i borghi valsabbini, insomma, valorizzando determinate peculiarità del territorio. Durante queste giornate è possibile ammirare alcuni artigiani locali all’opera, ascoltare della buona musica popolare ed assaggiare prodotti tipici locali. Giovani – e meno giovani – possono cimentarsi nella lavorazione del legno, provare a scolpire, conoscere il procedimento della costruzione di una strumento musicale e vedere il restauro di un manufatto in legno; gli aspiranti artigiani saranno seguiti attentamente da esperti artigiani, che operano nel centro “Legno e Identità”per la liuteria, la musica popolare e i saperi artigiani di Ponte Caffaro.

Dopo la festa ad Anfo, svoltasi lo scorso giugno, a Ponte Caffaro e Capovalle, in festa rispettivamente in luglio ed agosto, il mese di settembre si è aperto con Provaglio e tocca ora a Vestone: l’appuntamento è fissato per sabato 22 settembre, e fittissimo è il programma della giornata: alle 15.30 vi saranno l’apertura, con il corpo musicale di Vestone, e la presentazione delle associazioni, dei gruppi e dei volontari: numerose mostre e altrettanti spettacoli saranno allestiti nelle vie del centro; inoltre, come già abbiamo accennato, lungo la via del paese l'”Associazione Culturale Legno e Identità”, che si occupa principalmente della ricerca e della trasmissione dei saperi artigiani, legati alla cultura e alla tradizione della Valle in cui risiede, presenterà  un Simposio di scultura, con una mostra.

La serata avrà inizio alle 19, con un concerto di chitarra classica nella chiesa parrocchiale, in Piazza Garibaldi, mentre alle 20.30 vi sarà una cena itinerante negli angoli storici del paese valsabbino, proposta dall’Associazione commercianti e dagli alpini. I coupon sono in vendita presso bar e negozi del comune. Per concludere, la serata sarà allietata da gruppi musicali.

Location dell’ultimo dei sei appuntamenti sarà Casto, che ospiterà la manifestazione il 6 ottobre.

Il progetto è stato possibile grazie a un bando indetto dal GAL per la Rivalutazione dei Borghi Rurali. L’impegno per la realtà valsabbina, vista la durata del progetto, è certamente importante, ma indispensabile è stimolare la collettività a riscoprire un patrimonio culturale e tradizionale, presente nella nostra Valle, cercando di creare interesse e curiosità affinché questo patrimonio non vada perso.

Per avere ulteriori informazioni scrivere a info@legnoidentità.it, o chiamare il numero: 3384870846.