GARDONE – Grande successo al Trofeo Aido, solidarietà che continua

0

Una folla di solidarietà: questo sarà il più bel risultato del 15esimo Trofeo Aido testimoniato dal mare di folla che ha seguito la partenza da Gardone (più di 500 persone), dal passaggio spettacolare da Riva del Garda e dall’arrivo a Sarezzo (almeno 1.000 persone). Un successo che si basa sulle motivazioni per cui viene organizzata la gara e sullo spirito che pervade concorrenti e spettatori. Il sostegno all’Aido, alla donazione degli organi e allo spirito di solidarietà per il dono sono il potente motore della manifestazione.

Il tempo atmosferico perfetto, un percorso egregiamente disegnato, le prove all’altezza dei migliori piloti  pensate da Maurizio Belisomo della scuderia Black Eagles hanno permesso agli equipaggi di vivere una giornata sportiva memorabile e di riempire di complimenti gli organizzatori. Il risultato sportivo riflette l’andamento del campionato italiano di regolarità per auto storiche e vede l’equipaggio Vesco-Guerini stravincere sia il prologo con la salita Inzino Magno e l’assegnazione del Gran Premio Annalisa Gnutti che il Trofeo Aido Memorial Monica Giovanelli.

Al secondo posto la coppia Crugnola-Vida e al terzo figlio e padre Cibaldi Michele ed Enzo grandi sostenitori della manifestazione. Premiati anche alcuni partecipanti stranieri come gli svizzeri Mueller-Manetsch e Jolly padre e figlio, gli spagnoli Fernandez genitori e figlie e i giapponesi Horigome-Sakai. I passaggi più suggestivi si sono visti nella discesa delle “Pertiche” nello spettacolare passaggio sul lungolago di Anfo, al punto di ristoro al lago di Ledro, al passaggio da Fiavè con la distribuzione di mele locali e alla salita/discesa tra Bagolino, il Maniva e Collio. Un particolare apprezzamento ha avuto il passaggio da Bovegno e la distribuzione delle famose “Formagelle”.

Podio del trofeo

L’arrivo a Sarezzo completava una tre giorni di avvenimenti legati all’Aido che il gruppo di Sarezzo insieme col Comune della cittadina valtrumplina hanno organizzato portando in piazza famiglie intere ad accogliere l’Aido e le auto storiche con gli ambasciatori della Solidarietà. Dopo le fatiche il famoso spiedo presso il teatro Tenda di Inzino nell’ambito delle manifestazioni del Settembre Inzinese, hanno rilassato gli equipaggi in attesa delle agognate classifiche e dell’estrazione di meravigliosi regali offerti dagli Amici. Grazie al trofeo si è potuta realizzare la campagna di informazione a Gardone in occasione del 35esimo anniversario del gruppo è stato possibile:

– inviare a 4.500 famiglie di Gardone, Inzino e Magno l’opuscolo del gruppo e il volantino informativo “Un donatore Moltiplica la vita” che contiene tutte le informazioni necessarie alla comprensione della necessità della donazione degli organi altre che le norme legislative e organizzative che regolano i trapianti di organi;

– in collaborazione con il Comune di Gardone presso l’ufficio Anagrafe sarà possibile ritirare l’opuscolo informativo “Un Donatore Moltiplica La Vita”, ricevere e compilare il modulo di adesione all’Aido e consegnarlo. Il Comune si è poi impegnato a segnalare la possibilità di iscrizione a tutte le persone durante il rinnovo del documento di identità anche ai diciottenni.