DESENZANO – Novità per il trasporto pubblico locale

0

A partire da oggi, domenica 16 settembre, entra in vigore il servizio di trasporto festivo invernale, che rimarrà attivo fino al 26 maggio 2013. Mentre la linea estiva, sperimentata nei mesi di luglio ed agosto con risultati soddisfacenti, collegava la stazione ferroviaria con i centri balneari, il servizio invernale si articola in quattro percorsi circolari, per ognuno dei quali è prevista una corsa mattutina ed una pomeridiana.

“In questo modo – si legge in una nota – da un lato si raggiungono destinazioni mai toccate in precedenza dal trasporto urbano, come il cimitero di Rivoltella, dall’altro si ottimizzano le risorse per realizzare senza costi aggiuntivi un tragitto di oltre 140 km giornalieri, 40 in più di quanto previsto nel contratto di servizio con Brescia Trasporti”.

Tutti e quattro i percorsi gravitano attorno alla stazione: il percorso A compie un lungo tragitto che da San Martino della Battaglia tocca prima il cimitero ed il centro di Rivoltella e poi il complesso Le Vele, il cimitero di Desenzano, l’Ospedale e la Stazione. Il percorso B, invece, dalla Stazione raggiunge la Casa di riposo per poi transitare in via Marconi e via Michelangelo. Il percorso C compie un breve tragitto dalla Stazione al cimitero di Desenzano e all‘Ospedale, mentre il percorso D raggiunge il quartiere Grezze, Le Vele, il cimitero di Rivoltella e San Martino.
Le fermate sono le stesse delle linee del trasporto feriale, eccezion fatta per quelle al cimitero di Rivoltella e alla Madonna della Villa.

Il servizio ferroviario sarà attivo tutti i giorni festivi, esclusi Natale, Capodanno, Pasqua e Primo Maggio.

“È dall’avvio della prima linea nel 1978 – ha spiegato l’assessore Rodolfo Bertoni –che a Desenzano si parla di un trasporto festivo permanente e adesso ci stiamo arrivando. Il servizio è ancora sperimentale, che non vuol dire provvisorio, ma che ci serve da esperimento per migliorare. Grazie alla collaborazione avviata con Brescia Trasporti metteremo a punto percorsi e orari tenendo conto delle richieste degli utenti e dei dati di effettivo utilizzo del servizio. Stiamo valutando inoltre una convenzione con l’Auser per una navetta di trasporto a chiamata che colleghi Centenaro, Vaccarolo e San Pietro con Desenzano”.