COLLEBEATO – Una serata di canestro con il Basket Leonessa Brescia

0

Si è svolta nel tardo pomeriggio di ieri, in occasione dell’incontro tra gli associati di “Un canestro per Brescia” e le aziende che collaborano con il Basket Brescia Leonessa, la presentazione della squadra per la Legadue Regular Season 2012/2013.

Gianni Giussani, La Rocca a Sabbio Chiese

Dopo i saluti di Graziella Bragaglio, Presidente della Centrale del Latte Basket Brescia Leonessa, l’intervento del Presidente di un Canestro per Brescia Michele Pelizzari: «I nostri associati con il loro contributo sostengono e pongono le basi per l’esistenza del basket ad alti livelli nella nostra città. Lo scopo della nostra associazione, “Un canestro per Brescia”, è dare la possibilità ai partner di aumentare il valore del loro sponsorship, creando un network tra aziende bresciane con le quali sviluppare possibilità di business». Il Presidente si è a lungo soffermato sui progetti rivolti al sociale, tra le quali spicca “Studia lo striscione”, iniziativa rivolta alle classi delle scuole primarie, le quali potranno assistere alle partite della leonessa con uno striscione da loro creato: tutti gli striscioni verranno fotografati, votati da una commissione e i primi tre striscioni che verranno decretati i migliori, vinceranno materiale scolastico per la classe, offerto da Giustacchini.

Rilevante l’intervento di Roberto Cirillo – amministratore delegato dell’azienda Zani-Ranzenigo, s.p.a. presente sul bresciano dal 77 con filiali a Breno, Rovato, Cunettone di Salò e Montichiari – il quale ci ha anticipato interessanti nozioni relative a “Zani-Ranzenigo Expo 2012”, manifestazione con espositori e relatori che si svolgerà dal 6 all’8 ottobre presso il padiglione 1 della Fiera di Brescia.

Dopo la consegna ai soci delle Membership Card e delle Hospitality Card, è stata presentata la sopramaglia dei giocatori. “50”, recita il numero stampato su di essa: «La cifra è simbolica, rappresenta un sogno, il sogno di arrivare a 50 aziende che ci aiutino a sostenere la squadra», ha spiegato Pelizzari.

Il sindaco di Brescia Adriano Paroli, impossibilitato ad essere presente all’incontro per via di un imprevisto, ha delegato i saluti a Marco Toma, Consigliere Comunale, il quale ha ricordato l’importante ruolo che il basket riveste nella nostra città, che si concretizzano attraverso iniziative solidali e momenti di aggregazione sportiva.

Dulcis in fundo, dopo il rinfresco, la presentazione della squadra, con i fisioterapisti, il preparatore atletico, la nutrizionista, l’addetto stampa Cavagnini, i vice coach, il coach ed il direttore sportivo Marco Abbiati.

Ci è stato inoltre comunicato che il giocatore Juan Fernandez play/guardia argentina con passaporto italiano farà parte del roster della Leonessa, nella prossima stagione di Legadue-Eurobet: Juan proviene dall’EA7 Emporio Armani Milano ed è figlio d’arte: suo padre è stato infatti un giocatore professionista in Argentina. E’ soprannominato “Lobito” (piccola volpe) ed ha sviluppato le sue caratteristiche presso la Temple University in USA; giocatore di grande prospettiva è alla sua prima esperienza professionale, dopo essere stato prelevato da Milano lo scorso anno, nella sua breve carriera vanta una medaglia d’oro conquistata con la maglia dell’Argentina ai campionati mondiali U18  nel 2008.

Il tutto si è svolto nella Showroom di Collebeato del socio Zani-Ranzenigo, location già di per sé suggestiva, e resa ancor più affascinante dalla mostra del Maestro Ranzenigo, in arte Gianni Giussani: «Adolfo Mutti era il mio Maestro – mi dice Giussani – Era un pittore di notevole esperienza e qualità, capace di modulare il vero con bella misura poetica». Chiudo con le parole della Prof.ssa Chiara Frugoni, che in un suo saggio dice: «Il paesaggio sa parlare a Gianni Giussani, capace di tradurre le voci silenziose delle sue proprie emozioni in atmosfere, luci, colori e ombre».