PONTE DI LEGNO – Matteo Renzi ai Popoli Alpini, il Pd risponde alla Lega

0

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di risposta del Partito Democratico Camuno ai volontari della Lega Nord sulla questione Renzi-Popoli Alpini.

COMUNICATO

Lunedì scorso, al mercato settimanale di Cedegolo, attivisti della Lega Nord hanno volantinato, attaccando la venuta del Sindaco di Firenze Matteo Renzi a Ponte di Legno e accusando il PD della Valle Camonica di operazione trasformistica per il Movimento Popoli Alpini, denunciando la convention come un flop di presenze, se paragonata alla festa della Lega Nord di qualche giorno prima.

“E’ chiaro che assistiamo ad atteggiamenti schizofrenici di un Partito che constata quotidianamente il fallimento della propria azione politica, lo scollamento con la gente, che rimprovera loro il tradimento delle fiducia riposta” precisa il segretario di zona del Partito Democratico Pierangelo Milesi “e non trova di meglio che millantare e travisare la realtà. Le recenti batoste amministrative a Darfo Boario Terme, Malonno e Paspardo, sono esemplificative del giudizio dell’elettorato camuno! Non ci iscriviamo alla guerra sui numeri, in quanto è palese, a chi abbia frequentato i due appuntamenti, la differenza di presenze.

Prendiamo solo atto che la pluridecennale presenza mediatica della Lega in Alta Valle Camonica non attrae più, snobbata persino da quel Roberto Maroni, che si vorrebbe estraneo agli affari della famiglia Bossi e del tesoriere Belsito, volendo rappresentare la nuova stagione della Lega. La presenza di Matteo Renzi a Ponte di Legno, quella di Maurizio Martina prevista per sabato prossimo a Darfo e Rogno, come quella di Enrico Letta a Cedegolo l’anno scorso e quella che si intende organizzare in futuro con Pierluigi Bersani, sono il segno di un’azione continua, non spot elettorali come si vuol fare credere”.

Il portavoce di zona, riprendendo la linea del segretario provinciale Pietro Bisinella, precisa poi sulla presenza di amministratori iscritti al Partito Democratico all’atto costitutivo del Movimento per la montagna camuna: “Ritengo l’adesione di amministratori del Partito Democratico ad un sodalizio che si propone di rappresentare a livello amministrativo le problematiche delle genti di montagna un fatto in sé positivo, fermo restando che si tratta di un’adesione a titolo personale, finalizzata ad una rappresentanza sindacale. Non c’è, infatti, nessuna delega di rappresentanza politica da parte del PD e nemmeno lo potrebbe essere, come già precisato dal Segretario Bisinella, il quale ha avvertito che, nel caso di eventuali trasformazioni in rappresentanza politica contraria ai valori e obiettivi del PD, gli aderenti al Partito Democratico dovrebbero scegliere dove stare.”

“Certo“, conclude il portavoce della Valle Camonica “se un’iniziativa di sindaci e consiglieri comunali, gli stessi che per altro amministrano gli enti valligiani con i rappresentanti dei comuni della Lega Nord, è così avversata, c’è da chiedersi quale veridicità ha il comunicato distribuito! In politica annunci così sguaiati non possono che avere un confronto in sede di assemblee consortili.”

AdamelloNews.com » Valcamonica