MILANO – A Palazzo Reale “Da Guercino a Caravaggio” in mostra

0

Il 18 settembre 2012, il piano Nobile di Palazzo Reale si appresta ad ospitare un’importante mostra in onore del famoso collezionista e storico dell’arte Sir Denis Mahon: “Da Guercino a Caravaggio. Sir Denis Mahon. 100 anni di vita e di studio attraverso il ‘600”.

Sir Denis Mahon

Il longevo Sir Denis, scomparso circa un anno fa a 99 anni, aveva sempre avuto il desiderio di festeggiare il suo centesimo compleanno allestendo questa mostra, in modo da poter esporre i quadri che lo hanno accompagnato nel corso della sua lunga vita. Grazie all’impegno profuso dell’Assessorato alla cultura del comune di Milano, del Trustee della Fondazione Mahon e con l’aiuto del Ministero dei Beni e Attività Culturali, insieme al quello degli Affari esteri, la volontà di Sir Mahon si è compiuta. La mostra, curata dell’esperta Mina Gregori e da Daniele Benati, offre numerosi capolavori della pittura seicentesca, amatissima dallo storico dell’arte britannico, il quale le ha dedicato tutta la carriera, in particolar modo a Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, suo pittore prediletto dopo che lo storico dell’arte Otto Kurz lo aveva invitato a specializzarsi proprio su questo artista, durante gli studi all’Università di Oxford.

Guido Reni, “Una Sibilla”

Sir Mahon ha dimostrato di avere un profondo senso civico e uno spirito da grande mecenate, donando le sue opere a molti istituti pubblici, arricchendo il patrimonio artistico italiano per un valore di 50 milioni di euro e rendendo così fruibile a tutti la propria collezione. La rassegna presenta ovviamente dipinti di Guercino, Caravaggio, Guido Reni e Nicolas Poussin, provenienti dai grandi musei internazionali, come ad esempio l’Hermitage di San Pietroburgo, dove sono conservati molti capolavori scoperti e studiati da Sir Denis. “Da Guercino a Caravaggio. Sir Denis Mahon. 100 anni di vita e di studio attraverso il ‘600” potrà essere visitata il lunedì dalle 14.30 alle 19.30, il martedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9.30 alle 19.30 e il giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30, fino al 20 gennaio 2013.