CASTEL MELLA – Weekend con il Palio delle contrade, quattro in scena

0

Venerdì 14 e sabato 15 settembre torna la sfida del Palio delle contrade, manifestazione che si appresta a vivere la sua 16esima edizione e vede in prima fila a livello organizzativo il Comune e diverse associazioni del paese. In questo senso è Paolo Bossoni, da inizio settembre nuovo assessore allo Sport, a spiegare lo spirito che ha fatto nascere questo appuntamento 2012.

“In anni come quelli che stiamo vivendo, durante i quali le risorse a disposizione sono davvero poche, diventano fondamentali elementi come la collaborazione e il volontariato e noi è proprio in questa direzione che abbiamo spinto con decisione per preparare questo Palio. Mi sembra quindi doveroso, innanzitutto, rivolgere il mio grazie e quello di tutta l’Amministrazione a quelle persone e a quelle associazioni che con il loro entusiasmo e la loro passione hanno reso possibile il raggiungimento di un risultato che possiamo considerare di estrema importanza. Con il Palio, infatti, ci ripromettiamo di organizzare un evento che possa unire l’intera comunità, creando partecipazione, voglia di fare e amicizia. E’ questo il vero significato del Palio delle contrade di Castel Mella”.

Una manifestazione che quest’anno, proprio per valorizzare al massimo questa precisa volontà di aggregazione, si presenta suddivisa in due giornate, due validi motivi per la gente di Castel Mella (e non solo) per ritrovarsi in piazza Unità d’Italia. Il programma comincia infatti la sera di venerdì 14 (dalle 19 in poi) con “Aspettando il palio sotto le stelle”. Stand gastronomici, gonfiabili per i più piccoli, musica dal vivo (con la partecipazione degli allievi della scuola di canto Moderno di Nadia Busi) e tante sorprese prepareranno nel migliore dei modi l’atmosfera per “lanciare” il Palio, che entrerà nel vivo, con le sue sfide e i suoi divertenti giochi, la sera seguente.

Anche sabato 15 gli stand gastronomici avranno il compito di “aprire” il programma che dedicherà un occhio di riguardo a un’iniziativa tutta da seguire come l’esposizione del mercato contadino, organizzata appositamente per l’occasione. Intorno alle 20,30 la parola passerà ai giochi del sedicesimo Palio delle contrade, che vedranno protagoniste le consuete quattro compagini (formate da determinatissimi “atleti” di tutte le età e della preparazione più disparata) nelle quali è suddiviso per consolidata tradizione il paese.

Il calendario dei giochi prevede contese tutte da “gustare” come la corsa per bambini, il tiro alla fune, la staffetta in bicicletta, il taglio del tronco, la spinta della caratta, il percorso a ostacoli per bambini e la corsa dell’oca. Proposte all’insegna del divertimento che chiamano fin d’ora i contradaioli a dare il massimo per conquistare l’onore di portare l’ambito palio nel proprio quartiere. Nelle ultime due edizioni sono stati i blu dei Fontanili a centrare il prestigioso successo, ma per l’edizione di quest’anno tutto può accadere e le quattro contrade partono alla pari nei pronostici della vigilia.

Un’attenzione particolare spetta ai verdi della Madonnina del boschetto, che dal ’96 al 2002 si sono concessi il lusso di centrare ben sette vittorie consecutive, ma anche i gialli del Castello (vincitori della prima edizione nel ’95 e di un altro appuntamento nel 2007) e i rossi delle Fornaci (primi nel 2003) sono fermamente decisi a raccogliere tutte le energie del rispettivo quartiere per conquistare l’illustre titolo di “contrada regina di Castel Mella”.