APRICA – Entrano nel vivo i Giochi di Liberetà, in scena i pensionati

0

Sono arrivati in oltre 600 ieri mattina e hanno invaso pacificamente una già tranquilla Aprica. Sono i pensionati dello Spi-Cgil Lombardia (Sindacato Pensionati Italiani), che per quattro giorni, fino a venerdì 14, disputeranno tutta una serie di giochi di abilità e di forza.

Il fitto programma prevede gare di ballo, tennis, pesca, bocce, briscola, dama, burraco, quest’ultimo aperto a tutti. Sono altresì previste attività non competitive e culturali, quali la mostra di arteterapia “Alfabeto degli anziani”, il concerto di musica classica dei disabili “La nota in più”, uno spettacolo teatrale, escursioni e gite, visita guidata ai murales di Aprica, appuntamenti enogastronomici.

Ad alcune delle iniziative partecipano anche i circa quaranta ragazzi diversamente abili del “Progetto Coesione Sociale”. Momento importante sarà pure quello del convegno Spi di giovedì 13, dal tema “Invecchiamento attivo e rapporto tra le generazioni”, al quale interverranno il segretario regionale Anna Bonanomi e quello generale Carla Cantone.

I giochi sono stati ufficialmente aperti ieri pomeriggio al Centro Sportivo, alla presenza del sindaco Carla Cioccarelli e del vicesindaco e assessore al Turismo Bruno Corvi. Cioccarelli, presentata dal responsabile dei giochi Carlo Poggi, ha dato il benvenuto alla multicolore folla degli arzilli pensionati, preannunciando la sua presenza a qualcuno dei tornei, in particolare a quello di burraco. Ha parlato loro di Aprica come località ideale per il soggiorno di ogni tipo di turista, compresi gli anziani.