DESENZANO – Paninari ambulanti fuori norma: merci sequestrate e confiscate

0

Due venditori ambulanti, residenti nel mantovano e habituè della parte alta di Desenzano, da lungo tempo si erano appostati in località Faustinella, in prossimità di un notissimo locale di disco-music per vendere panini ai clienti della discoteca che, nelle ore notturne, sempre più numerosi avvertivano l’esigenza di riempirsi lo stomaco.

La normativa regionale consente l’esercizio dell’attività ambulante, ma pone a questa un severo limite: quello cioè di sostare in area pubblica solamente per il tempo strettamente necessario all’effettuazione delle operazioni di vendita. In assenza di clienti, dunque, la sosta non può prolungarsi nel tempo. Non si può di certo dire che i due commercianti mantovani ignorassero le prescrizioni di legge, giacché in passato più volte erano stati diffidati ed intimati a rispettare i termini dell’autorizzazione loro rilasciata.

Nei giorni scorsi, tuttavia, sono stati nuovamente colti a violare i doveri loro imposti, tant’è che la vicenda si è conclusa con tanto di sequestro, confisca e distruzione di merci e attrezzature. A contestare l’infrazione sono stati gli agenti della Municipale, che hanno agito in borghese. In un primo momento è stato disposto il sequestro dei beni alimentari e degli strumenti (affettatrici, coltelli e simili) in loro possesso e successivamente è giunta l’ordinanza di confisca. Salumi, salamine, maionese, prosciutti, porchetta, salse e tanto altro sono andate distrutte grazie all’intervento di Garda Uno s.p.a.