POZZOLENGO – Continuano gli atti vandalici contro i parchi pubblici

0

Il sindaco Davide Vezzosi si dice “intristito” dell’accaduto: negli ultimi tempi, infatti, nel mirino di un gruppo di vandali sono finite le attrezzature dei parchi pubblici. Molteplici sono stati i danni economici cagionati e la popolazione non si capacita del senso di questi attacchi insensati ai beni ed alle strutture pubbliche.

Il primo parco ad essere stato colpito è stato Don Luigi Giussani, da poco inaugurato e realizzato con la messa a dimora di quasi 500 alberi su una superficie di circa 50 mila mq situata fra il centro storico e il centro sportivo comunale. In modo particolare sono stati distrutti, con tutta probabilità nelle ore notturne, quattro irrigatori automatici e sei nuovissimi giochi per bambini, con un danno economico di circa 6 mila euro.

Anche il parco adiacente al cimitero dedicato ai magistrati Falcone e Borsellino è stato vittima dei vandali, che hanno danneggiato la lapide di intitolazione. “La lastra in marmo – ha spiegato il sindaco Vezzoli – è stata volutamente spezzata con un martello. Lo hanno appurato i nostri tecnici escludendo un urto accidentale perché nel parco non c’è accesso alle vetture e perché il sostegno in ferro è risultato intatto.

Insomma un colpo inferto volutamente per spaccare la targa. Mi addolora in questo caso non tanto il costo della nuova targa in marmo quanto il gesto in sé, la mancanza di rispetto per due magistrati-eroi e per la nostra comunità”.

Restano ignote le motivazioni che stanno alla base di questi gesti di puro vandalismo alle proprietà pubbliche, che rappresentano uno sfregio non solo per l’amministrazione comunale ma anche per l’intera cittadina.