BRESCIA – Futuro del sindacato e spettacolo sui 120 anni di Cgil

0

Oggi nell’auditorium San Barnaba si è svolto l’attivo dei delegati bresciani sul tema “Il futuro del sindacato”. L’incontro fa parte delle iniziative per il 120esimo anniversario della fondazione della camera del lavoro di Brescia.

Ad intervenire sono arrivati anche il presidente del consorzio di ricerca Aaster Aldo Bonomi, il docente di Scienza dell’Amministrazione all’università del Piemonte Orientale Marco Revelli, il docente di Storia delle dottrine politiche all’università di Bologna Carlo Galli e il segretario nazionale della Fiom Cgil Maurizio Landini.

Prima, in vicolo Galline, si è svolto anche un breve momento commemorativo e un omaggio floreale alla prima sede della Camera del Lavoro. Stasera, invece, alle 20,45 sempre al San Barnaba, si terrà lo spettacolo “Volta, rivolta e torna a rivoltar. Parole, musica e immagini dal mondo del lavoro”.

Lo spettacolo è curato dall’Archivio storico Bigia Savoldi e Livia Bottardi Milani ed è con: Flora Zanetti (voce narrante), Alessandro Adami (chitarra e voce), Denise Pisoni (voce), Matteo Pizzoli (chitarra), Alessandro Todeschini (percussioni) e Stefano Zeni (violino). L’appuntamento ripercorre parte della storia italiana del Novecento alla luce dei canti del lavoro legati ai diversi mestieri e alle lotte per condizioni migliori.

Dagli scariolanti alle mondine, dai minatori agli operai, la serata proporrà, anche attraverso un ricco repertorio fotografico, la rappresentazione dello spazio lavorativo e il mutamento del paesaggio dal mondo contadino a quello industriale dell’Italia novecentesca. Prodotto nel 2010 in occasione del trentennale della fondazione dell’Archivio Storico Cgil di Brescia, lo spettacolo prende il nome dalla nota canzone popolare degli “scariolanti”, ma il titolo è stato scelto anche per un gioco di parole, allusione al movimento delle carte e dei faldoni tipico del lavoro d’archivio.