VALTROMPIA – Passeggiate con l’esperto nelle chiese tra sacro e arte

0

Il Sistema museale della Comunità montana organizza, nel mese di settembre, quattro passeggiate artistiche in alcuni siti di culto della Valle. Le visite saranno condotte da Andrea Minessi, autore del volume “La Via del Sacro e dell’Arte in Valle Trompia. Un itinerario di arte e devozione nelle chiese della Valle e dei dintorni” che verrà presentato giovedì 4 ottobre al Cenacolo del Complesso Conventuale di Santa Maria degli Angeli a Gardone. Le passeggiate si propongono come un’occasione unica per far conoscere ai triumplini, e non solo, alcuni tra i più significativi e importanti luoghi descritti nel volume di Minessi.

La Chiesa di Tavernole

La Chiesa di San Filastrio di Tavernole

L’antica chiesa, che sorge nel complesso cimiteriale di Tavernole, è caratterizzata dall’affresco di una grande Ultima Cena quattrocentesca e da una pala tardo seicentesca di Abramo Grisiani. Di particolare interesse è la sagrestia, interamente coperta da un ciclo pittorico assegnabile alla bottega dei Bembo. Curiose sono le incisioni alla base degli affreschi: invocazioni religiose e  trascrizioni dei defunti che costituiscono un singolare libro dei morti.

La Pieve dell’Annunciazione di Maria o della Mitria di Nave

L’antica pieve prende il nome dal copricapo vescovile raffigurato, secondo la tradizione, sull’insegna della locanda per pellegrini che sorgeva nella contrada adiacente. L’interno presenta un ricco apparato decorativo, caratterizzato da affreschi di Scuola Bresciana del ‘500 e della bottega del Ferramola, e da tele di Grazio Cossali, Francesco Zugno e Giovan Battista Bonomini. Degno di nota è anche il bassorilievo del dio Ercole del I sec. d.C.

La Basilica di Santa Maria degli Angeli di Gardone

La Basilica e l’annesso complesso francescano sorgono su un nucleo originario quattrocentesco fondato da San Bernardino da Siena. Consacrata nel 1513 (nel 2013 viene festeggiato il ciquecentenario) venne affrescata nel corso del secolo con opere di pregio di tema mariano e sulla passione del Cristo. Nel periodo napoleonico il celebre polittico dipinto dal Moretto intorno al 1530 – di cui restano gli angeli e la magnifica soasa – fu smembrato e disperso fra la Pinacoteca di Brera e il Louvre.

Il Santuario di Santa Maria della Misericordia o Madonna di Bovegno a Pezzaze

Dedicato alla Madonna della Misericordia, apparsa nel 1527, il santuario  è un bell’esempio di architettura rinascimentale, probabilmente realizzato su disegno di Agostino da Castello. L’interno è caratterizzato dall’apparato decorativo di gusto neobarocco ideato nel 1948 da Vittorio Trainini. Completano la decorazione tele di Antonio Italiani, Domenico Voltolini e Stefano Geroldi.

Gli appuntamenti, a ingresso gratuito, rivolti all’intera cittadinanza e in particolar modo agli insegnanti, si terranno sabato 8 settembre alle ore 16,30 alla Chiesa di San Filastrio di Tavernole, sabato 15 settembre alle 16,30 alla Pieve dell’Annunciazione di Maria o della Mitria di Nave, sabato 22 settembre alle 15 alla Basilica di Santa Maria degli Angeli a Gardone e sabato 29 settembre alle 16,30 al Santuario di Santa Maria della Misericordia o Madonna di Bovegno a Pezzaze. I siti possono essere visitati anche su prenotazione da gruppi e scuole contattando, con almeno 15 giorni di anticipo, il CUP (attività a pagamento). Per maggiori informazioni: CUP 030.8337495 (lun-ven 9.00-17.00, sab 9.00-13.00/14.00-17.00, dom 9.00-13.00), via mail e al sito internet.

LE VISITE IN VALTROMPIA