LONATO – Hantavirus in Usa, c’è timore

0

Morando Perini, 44enne ingegnere meccanico di Lonato, titolare di un’azienda di Rovato ed ex sindaco del Comune gardesano, da qualche giorno non dorme notti tranquille. Lo scorso 11 agosto, infatti, in compagnia di amici, tre romani ed un napoletano, aveva soggiornato al parco nazionale dello Yosemite in California, immerso nella natura. Poco dopo il suo ritorno aveva, tuttavia, appreso che due turisti nel suo stesso villaggio erano morti per via di una grave infezione polmonare causata dall’hantavirus, mentre altri sei erano stati infettati.

“Siccome nessuno mi ha contattato, ho scritto una mail alla direzione del parco – ha spiegato Perini, preoccupato per le sue condizioni di salute .- Per ora va tutto bene, ma i primi sintomi del virus, simili ad un’influenza, si manifestano dopo sei settimane di incubazione. Per ora non li ho avvertiti, aspetto”. Perini, insieme agli amici, dormiva nella tenda numero 681. “Da quel che ci è parso di capire – ha raccontato – non è la stessa collegata ai due decessi. Ma gli scoiattoli malati saranno andati, ovviamente, un po’ dappertutto”.