REGGIO EMILIA – Il Lume va ko nella prima, ma è sconfitta di misura

0

Tabellino:

REGGIANA – LUMEZZANE 2-1
Reti: 19’ p.t. Rossi (R), 27’ s.t. Torri (L), 37’ s.t. Alessi (R)

Formazioni:
REGGIANA (4-2-3-1): Tomasig; Bani, Cossentino, Mei, Scappi; Parola, Viapiana ( 35’s.t. Ardizzone), Antonelli; Alessi, Matteini (20’ s.t. Iraci); Rossi (24’ s.t. De Cenco). ( Bellucci, Zini, Panizzi, Sprocati, Iraci, De Cenco). All.: Zauli

LUMEZZANE (4-3-3): Vigorito; D’Ambrosio, Guagnetti, Dametto, Possenti; Dadson (9’ s.t. Sevieri), Giorico (51’ s.t. Galuppini), Marcolini; Kirilov (18’ s.t. Baraye), Torri, Inglese. ( Coletta, Sabatucci, Carlini, Peli). All. Festa

Arbitro: sig. Ghersini di Genova. ( Hager, Toniato)

Note: giornata umida e campo in discrete condizioni. Ammoniti: Alessi (R), Dadson (L), Viapiana (R), Cossentino (R), Tomasig (R), Parola (R) . Calci d’angolo 9-4. Recuperi 0’ e 7’

La prima trasferta della stagione si trasforma in una sconfitta di misura per i ragazzi di Gianluca Festa, che domenica prossima dovranno cercare di rifarsi nella partita casalinga, che li vedrà affrontare il Portogruaro.

Al “Città del Tricolore”, dopo una prima fase giocata su ritmi lenti, sono i padroni di casa a passare in vantaggio grazie alla rete di Paolo Rossi al 19′. Calcio d’angolo dalla sinistra, la palla viene sporcata nella mischia e poi arpionata dal numero 9 granata, bravo a battere Vigorito. La Reggiana ci prova un paio di volte a raddoppiare, ma nel finale è il Lumezzane a rendersi pericoloso con una potente conclusione di Kirilov respinta da Tomasig.

Nella ripresa i Rossoblu mostrano un buon gioco e trovano il pareggio al 27′: Sevieri serve in profondità Baraye che mette al centro dell’area, dove Torri è il più lesto di tutti a mandare il pallone in fondo alla rete per il momentaneo 1-1. Al 37′ è però la Reggiana con Alessi a trovare il gol decisivo che vale i tre punti. A nulla servono gli attacchi nel finale. Per i Rossoblu la ripresa dei lavori è fissata nel pomeriggio di martedì a Concesio.

Al termine della gara l’allenatore Gianluca Festa ha commentato con queste parole la partita: “Sono contento per l’impegno e la voglia di non mollare mai. Dal punto di vista del risultato è andata male, ma ho visto cose buone e lo spirito giusto è quello di chi vuol far bene. Nonostante il 2-1 finale abbiamo dimostrato di avere una rosa competitiva, ma alla fine sarà il campo a parlare”.  

“Abbiamo cercato di mettere in difficoltà i terzini della Reggiana con il 4-3-3, una delle varianti che la squadra può utilizzare – continua l’allenatore – anche se non siamo riusciti a farlo come volevamo. Oggi non abbiamo sfigurato e ai punti credo che avremmo vinto. Questo non è il pugilato ma il calcio, quindi è giusto così”.

Omar Torri dopo il fischio finale lascia trapelare la propria delusione: “Oggi abbiamo fatto una bella prestazione mettendo la Reggiana alle corde in tutti e due i tempi. Dispiace perché meritavamo molto di più per quello che avevamo fatto. Il loro gol in contropiede ci ha tagliato le gambe e lo dico perché la sensazione mia e di quella dei compagni era che la partita potevamo portarla a casa”.

Infine Michele Marcolini nutre speranze per le prossime partite: “Speravamo in un finale diverso, ma questo è il calcio. Onestamente credo che meritavamo di più sia come gioco che come possesso palla. Anche oggi il Lumezzane ha dimostrato di avere buone qualità, dobbiamo rifinire alcuni aspetti e poi sono sicuro che faremo un buon campionato. La squadra ha risposto bene sotto molti aspetti, ma purtroppo manca la cosa più importante: il risultato. Stiamo lavorando bene e sono sicuro che raccoglieremo quanto dovuto”.