BRESCIA – Carabinieri in azione, notte di interventi contro la criminalità

0

Il contrasto alla criminalità predatoria e una maggiore percezione della sicurezza da parte del cittadino sono stati gli obiettivi primari dell’attività di controllo straordinario del territorio attuato dal Comando Provinciale dei Carabinieri.

Nel corso del servizio, avviato ieri e concluso alle prime ore di stamattina, sono state sottoposte a verifiche e controlli sette aree dimesse, nove campi nomadi e luoghi spesso frequentati da clandestini e soggetti potenzialmente dediti a reati contro il patrimonio e la viabilità. Sono state controllate complessivamente 883 persone, di cui 184 cittadini stranieri, 473 auto e arrestate quattro persone.

In particolare, il personale della Compagnia di Verolanuova ha arrestato M. M., 34enne, che nascondeva in casa 3 grammi di cocaina e 15 di hashish nonché tre bilancini di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente. Il personale della Stazione di Verolanuova ha arrestato anche A. S., 40enne, colpito da un ordine restrittivo della libertà personale, emesso dalla Corte d’Appello di Brescia, dovendo espiare la pena di due anni e sei mesi di reclusione per estorsione.

I militari di Bagnolo Mella, invece, hanno arrestato il cittadino ghanese S. E., 28enne, già noto alle forze dell’ordine per furto aggravato ai danni di un supermercato al quale aveva sottratto merce varia del valore di 70 euro. La stazione di Roncadelle, infine, ha arrestato il cittadino  nigeriano O. I. 25enne, noto alle forze dell’ordine, per resistenza a pubblico ufficiale. Lo stesso sottoposto a controllo, dopo una lite con un ragazzo italiano, ha aggredito i militari dell’Arma intervenuti sulla vicenda. Denunciate 16 persone per reati vari.

Accompagnate in Questura due persone non in regola con il permesso di soggiorno. Sequestrate dosi di stupefacenti per un totale di 54 grammi. Segnalate alla Prefettura sette persone sorprese ad assumere stupefacenti. Elevate 44 contravvenzioni al codice della strada per un totale di 4.229 euro. Ritirate 13 patenti. Complessivamente, l’Arma ha impiegato sul territorio 159 uomini e 77 mezzi militari.

Fonte: Comando Provinciale Carabinieri Brescia