LONATO – Scoperte 46 piante di marijuana, due giovani “pollici verdi”

0

La coltivazione è stata scoperta dai Norm della Compagnia di Desenzano guidati dal tenente Marco Lombardo in collaborazione con i Carabinieri di Lonato, guidati dal maresciallo Fabio Colasi: quarantasei piante di marijuana, alte più di due metri, sono state trovate nascoste dietro un roveto nei pressi di un bosco a Maguzzano, frazione di Lonato del Garda, a pochi metri dalla pista ciclabile. Un ‘tesoretto’ che avrebbe procurato un buon guadagno una volta effettuata tutta la procedura di essicazione delle foglie.

Gli abili giardinieri sono due giovani desenzanesi, di 20 e 24 anni, già noti alle forze dell’ordine che mercoledì notte, colti in flagranza di reato sul luogo del crimine, hanno cercano invano di darsi alla fuga tra le piantine per poi essere bloccati e arrestati dalle forze dell’ordine dopo un brevissimo inseguimento.

Ci sono volute ore e ore di appostamento da parte dei Carabinieri per arrivare ad individuare i giovani ‘dal pollice verde’, colti mentre si stavano prendendo cura della piantagione, tagliando alcune foglie e innaffiando gli arbusti. Dopo l’arresto, sono state perquisite le abitazioni dei due giovani amici, nelle quali sono stati rinvenuti ben 250 grammi di foglie di ‘erba’ e 10 grammi della stessa sostanza già divisi in sacchettini, pronti per essere destinati allo spaccio. È stato trovato anche un bilancino di precisione e un libro contenente consigli sull’orticoltura della marijuana, intitolato ‘La Bibbia del coltivatore’.

“Ci è voluta la pazienza certosina dei militari di Lonato per trovare la piantagione – ha spiegato il tenente Lombardo -, che dopo aver scoperto la coltivazione di ‘erba’ hanno effettuato servizi mirati 24 ore su 24 per arrivare ad individuare chi si prendesse cura delle 46 piante’. Fino all’altra notte, quando hanno sorpreso i due mentre si prodigavano nelle cure della loro piantagione di canapa indiana.