BRESCIA – Mostra Matisse: interviene Paroli, silenzio da Treviso

0

Il caos causato dal rendiconto dei biglietti venduti durante la mostra di Matisse, avvenuta al Museo di Santa Giulia nel 2011 non sembra placarsi. La società di Treviso prosegue sulla via del silenzio, mentre sceglie di parlare il Sindaco di Brescia Adriano Paroli: “Chiedo ad Artematica che con la massima trasparenza fornisca tutti gli elementi necessari a fare chiarezza circa le recenti notizie comparse sui giornali…”.

Il contratto firmato con la società mostra qualche punto poco chiaro e confuso, forse un sintomo che la Fondazione Brescia Musei ha permesso che alcune questioni fossero poco curate.

Il Capitolo 7 del contratto afferma che l’incasso dei biglietti venduti venga curato da Artematica che ne terrà il corrispettivo, in questo modo Brescia, ha permesso, fin dall’inizio di non ricevere la royalty dei biglietti, con il conseguente maggior controllo che ne sarebbe derivato.

Nel Capitolo 8 Brescia si impegna a pagare i 300mila euro, derivati dal sorpasso dei 230mila visitatori, solo dopo l’approvazione dei conti e delle spese, inoltre Artematica, ha allegato al contratto una clausula che dichiara: “ la rendicontazione riguarderà esclusivamente gli importi versati dalla Fondazione”, in tal modo l’unico controllo di Brescia concerne i 2 milioni e 300mila euro versati alla Società di Treviso.

Le domande sono tante, forse Brescia doveva prestare maggior attenzione al contratto prima di firmarlo, resta il fatto che la questione esige maggiore chiarezza.

I problemi derivanti dalla mostra di Matisse, potrebbero compromettere la futura realizzazione della mostra dei Maya, come ha precisato il Sindaco Paroli, i chiarimenti sono necessari, a questo punto, anche in vista di future nuove collaborazioni, a pochi mesi dall’inaugurazione della nuova mostra, prevista per ottobre i dubbi sono molti.

Nel frattempo, il Comune ha approvato la nuova manovra, dall’incontro è fuoriuscita la possibilità di realizzare la mostra, rimasta sempre in forse per problemi relativi alle risorse finanziarie, dalla manovra è emerso che il disequilibri nei conti sembra sanato.