LUMEZZANE – FN lancia l’Osservatorio Antirazzista pro italiani

0

La componente lumezzanese di Forza Nuova ha voluto affrontare una tematica attuale più che mai e ha deciso di far sentire la propria voce riguardo il tema dell’assegnazione delle case popolari e del lavoro.

Preso atto del contesto di grave crisi economica e politica in cui l’Italia versa e della necessità di un’inversione di rotta per salvare il nostro bel paese e i suoi cittadini, Forza Nuova, movimento di estrema destra, ha condannato la solidarietà “ipocrita e suicida”, quella solidarietà che offre la mano agli stranieri che raggiungono la nostra nazione in cerca di migliori condizioni di vita. Stranieri che, secondo l’ideologia del partito, sono dediti a delinquere e, pertanto, vanno a minare la sicurezza degli italiani, trasformando la nostra terra in un “quartiere ridotto a terra di nessuno”. Stranieri che, seppur ospiti, tendono a dettare le regole, minando l’integrità culturale e religiosa della nostra società. Stranieri che sono spesso assegnatari delle case popolari e che intasano il mercato del lavoro, usurpando posti che spetterebbero agli italiani.

Per fronteggiare l’emergenza e porre freno a quelli che il partito definisce ‘i privilegi degli immigrati’, Forza Nuova ha deciso di creare un Osservatorio Antirazzista per Regione, istituendo un numero telefonico apposito per denunciare situazioni di discriminazione, per ottenere consigli e sostegno legale. Anche la Lombardia sarà zona interessata dal progetto, volto ad offrire tutela “agli italiani vittime di soprusi e discriminati dagli extracomunitari”, che potranno d’ora in poi far sentire la propria voce attraverso l’appoggio militante e diretto di Forza Nuova, “senza ascoltare le chiacchierone ipocrite leghiste che lanciano anatemi e poi aprono le porte all’invasione”.

“Combattiamo il vero razzismo difendendo gli italiani”: dure le parole con le quali si conclude il comunicato stampa firmato da Enrico Salvinelli. Una provocazione? Forza Nuova sembra fare sul serio. “Segnalaci abusi, discriminazioni, violenze, ingiustizie, sopraffazioni subite dagli italiani” si legge sul manifesto preparato dal partito di estrema destra. Una domanda sorge spontanea: non dovrebbe essere la giustizia italiana ad occuparsi della ricezione delle segnalazioni e della persecuzione dei reati commessi nel territorio dello Stato?

Resta il fatto che Forza Nuova vede nell’attuale problema dell’immigrazione una dolorosa ferita nella armoniosa convivenza dei popoli. Oltre a concepirla come un elemento di turbamento dell’ordine pubblico e di perdita di patrimoni culturali, l’immigrazione è vista dal movimento in parola come un salasso d’energie umane per gli stessi popoli immigranti. Propone, pertanto, il blocco dei flussi migratori regolari, il potenziamento dei controlli alle frontiere attraverso l’esercito, l’abolizione del trattato di Shengen, l’inasprimento delle sanzioni previste per il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e una sorta di ‘controesodo’ degli immigrati regolari mediante espulsioni reali e coattive.