VALSABBIA – Sui sentieri delle Filandine si ritorna al lavoro passato

0

La Pro Loco di Vallio Terme e di Serle hanno organizzato, per domenica 2 settembre, “Sui sentieri delle Filandine”: è la prima edizione di una camminata non competitiva, a carattere rievocativo, lungo il percorso che le operaie di Serle e Vallio compivano negli anni ’40 per recarsi al lavoro presso il Lanificio di Gavardo.

La Società Lanificio di Gavardo si costituì il 27 giugno 1889: ne erano soci industriali svizzeri, imprenditori brianzoli e banchieri milanesi; l’apertura dello stabilimento avvenne il 27 marzo 1891, con 160 operai addetti ai 6.000 fusi della filatura ed alla tintoria. Nel 1901 gli occupati arrivarono a 512, mentre l’opificio – diretto dallo svizzero Ernesto Luthy – si allargò ulteriormente: in queste stagioni la stampa definì il Lanificio di Gavardo “il più grande del genere in Italia”. Nel 1960 l’azienda raggiunse il massimo dei dipendenti, ben 1.223, ma nel 1977, dopo una grave crisi, lo stabilimento- che al tempo occupava 240 addetti – venne rilevato dalla Filatura di Grignasco, mutando il nome in Grigansco Garda, la quale lo chiuse poi definitivamente.

Domenica mattina sarà possibile partire sia da Vallio che da Serle: il ritrovo è presso il centro sportivo di entrambi i paesi, alle ore 9:30; i due gruppi si ricongiungeranno poi in località Rampenaga, sotto i Tre Cornelli, alle 12:30 circa.

All’arrivo sono previsti, dopo il ricevimento, il rifocillaggio e vari giochi.

Per informazioni ed iscrizioni contattare la Pro Loco di Vallio al numero: 334/5944072, o la Pro Loco di Serle, al numero: 329/0079409.