CHIARI – La memoria di don Funazzi alla festa per San Giovanni

0

Sarà presentato domani, mercoledì 29 agosto alle 21,30, durante la sagra della frazione di San Giovanni, il libro “Le noci di fra Galdino – memoria di don Luigi Funazzi” di Clarense Edizioni curato dal prof. Mino Facchetti. La pubblicazione raccoglie in una singolare veste editoriale gli scritti di don Luigi Funazzi (Manerbio, 1918 – Chiari, 6 dicembre 2000), sacerdote che per quarantasei anni ha profuso il suo zelo pastorale nella comunità clarense.

A lungo don Funazzi ha collaborato alla stesura del bollettino parrocchiale “L’Angelo” firmando i suoi pezzi con vari pseudonimi, tra i quali “fra Galdino” sulle orme del laico cappuccino di memoria manzoniana incaricato della cerca delle noci e dotato del buon senso pratico del contadino ma anche conoscitore delle umane debolezze. “Don Luigi – precisa il prof. Facchetti nella prefazione del testo – scrive sul Bollettino parrocchiale fin dai primi anni della sua venuta a Chiari, nel 1954, ed entra a far parte della redazione de L’Angelo nel 1973.

I suoi pezzi li firma quasi sempre con uno pseudonimo: Il Cronista, Il Corrispondente, Cate Chesi da Chiari, Caro-Sello, Disma, Niko Demo, Postino Contadino, Geppetto e Fra Galdino. Ed è dal personaggio manzoniano che prende spunto questa raccolta di noci che si vuole proporre alla memoria, alla riflessione e alla riconoscenza di chi avrà la pazienza di sfogliare queste poche pagine, lasciando che gli occhi liberino la nostalgia nella contemplazione delle immagini e la mente e il cuore si lascino inondare dalla saggezza umana e pastorale di don Luigi Funazzi”.

La resa di stampa degli scritti di don Funazzi è stata sollecitata da un gruppo di 438 clarensi che, a pochi mesi dalla scomparsa del sacerdote, lanciarono alla redazione del bollettino parrocchiale l’idea di una pubblicazione antologica degli articoli di don Luigi sull’Angelo ricchi di humour e in omaggio alla figura di un sacerdote che ha servito la comunità di Chiari con discrezione e coraggio.

Personaggio indimenticabile, infaticabile organizzatore di pellegrinaggi e gite, appassionato di fotografia, don Luigi è stato protagonista, con i suoi scatti fotografici parte del Fondo Funazzi della Fondazione Morcelli Repossi, della mostra “Trent’anni di vita clarense: 1950-1970” allestita nel Museo della Città dal 4 febbraio al 4 marzo con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche culturali per documentare attraverso le immagini l’evoluzione sociale, economica e culturale di Chiari nella seconda metà del Novecento, nell’ambito delle manifestazioni indette dal Comune per celebrare il 150esimo anniversario dalla proclamazione a Città. Alla presentazione del volume interverranno don Armando Nolli e la prof.ssa Ione Belotti.