PUEGNAGO – I sapori del lago: grandi novità ed eccellenze in Fiera

0

Ricco il cartellone della 37esima edizione della Fiera di Puegnago, con appuntamenti per tutti. L’iniziativa, presentata nei giorni scorsi a Milano nel grattacielo Pirelli, sede della Regione, dall’assessore all’Agricoltura Giulio De Capitani e da quello al Turismo, Commercio e Servizi Margherita Peroni, è stata patrocinata da numerose realtà (il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, la Regione Lombardia, la Provincia di Brescia, l’Unaprol, la Comunità del Garda, i Comuni di Gardone Riviera, Salò e Limone e molte altre), tutte interessate a valorizzare i frutti del territorio.

Nella prestigiosa Villa Gàlica (ex palazzo Tebaldini), nel weekend del 31 agosto, verranno consacrate le eccellenze delle terre gardesane, in primis le due perle: l’olio extravergine Casaliva, a bassissima acidità ed eccellente nel condimento, e il Groppello, il più famoso ed apprezzato vino Doc rosso che si ricava dal vitigno autoctono della Valtenesi da cui prende il nome.

Una delle principali novità introdotte per il 2012 è la scelta del bicchiere in cui il Groppello verrà servito, acquistabile con un piccolo contributo e appositamente studiato per esaltarne i profumi e la complessità. Sarà possibile seguire degustazioni libere o guidate e incontri tecnici dedicati ai prodotti che testimoniano l’alta qualità raggiunta dall’agricoltura del luogo.

Oltre a vino e olio, il lago sfoggerà ulteriori assi nella manica: a disposizione del palato dei partecipanti ci saranno un centinaio di grappe e acquaviti delle tre regioni affacciate sul Benaco. Non potrà poi di certo mancare lo spiedo con la polenta, piatto tipico della cucina bresciana preparato secondo i carismi gardesani: a due passi dalla Villa, sita nel centro storico di Puegnago, la “Hosteria dello Spiedo” sfornerà ogni sera e domenica a pranzo i piatti tipici della tradizione locale.

I migliori stand delle aziende vitivinicole della zona proporranno in degustazione, previo acquisto di un ticket da 5 euro, prodotti di alto prestigio. Diversi i fattori che hanno consentito di raggiungere il risultato: le caratteristiche morfologiche delle colline moreniche, il tenace attaccamento degli abitanti al lavoro dei campi e le moderne tecniche di coltivazione che si configurano come elementi imprescindibili.

Tra contrade antiche e paesaggi suggestivi, una lunga fila di banchi colorati esporrà prodotti, attrezzi agricoli e delizie gastronomiche, che spazieranno dai formaggi alle marmellate, dai salumi al miele, dalla frutta alla verdura. Per informazioni si può contattare l’ufficio Fiera allo 0365.555320 o mandare una mail.