RODENGO SAIANO – “No Centrale a Biomasse”: respinta la mozione, niente controllo ambientale

0

Ancora polemica in merito alla Centrale a Biomasse che dovrebbe essere realizzata a Rodendo Saiano.
Gli scontri tra la maggioranza e il Comitato “No Centrale a Biomasse” proseguono.

Il Comitato aveva richiesto un controllo ambientale per valutare l’inquinamento presente nella zona dove dovrebbe sorgere la centrale e ha chiesto un’indagine per verificare eventuali rischi per la salute dei cittadini.
La mozione, presentata al Consiglio Comunale dalla lista “Siamo Rodendo Saiano” è stata respinta nella seduta che si è svolta qualche giorno fa.

Il Sindaco Giuseppe Andreoli e la maggioranza hanno affermato che lo strumento per valutare l’impatto ambientale e la condizione dell’inquinamento esiste già ed è molto più funzionale di quello richiesto dalla mozione, in quanto il monitoraggio non si limita all’area dell’impianto ma a tutto il territorio comunale.

Lo strumento di monitoraggio a cui fa riferimento il Sindaco è il Paes, Piano d’adozione per l’energia sostenibile, un progetto firmato dai Comuni, compreso Rodendo che prevede l’aumento del 20% dell’efficienza energetica e del 20% della cifra di utilizzo delle fonti di energia sostenibile, inoltre una riduzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica.

Il Comitato, che ha già raccolto circa tremila firme, non è contento della decisione e ha dichiarato:
” L’Amministrazione ha negato ai cittadini un diritto fondamentale…un’inaccettabile abdicazione dal ruolo di garante e tutore della salute pubblica da parte del Sindaco”.

Per il Comitato, il cui presidente è Silvio Parzanini, la zona è già molto inquinata a causa delle zone industriali presenti  e del molto traffico, un controllo ambientale  sembrava essere un modo per salvaguardare la salute dei cittadini.