PADENGHE – Bagnante salvato da un poliziotto fuori servizio

0

Giulio Cossa, 33enne assistente della Polizia di Stato nella Squadra Mobile di Brescia, si trovava in vacanza a Padenghe, quando attorno alle 15,30 di ieri, mentre passeggiava fuori servizio sul lido ‘Pippo’ con un amico, ha udito grida d’aiuto provenire dal lago. A circa 30 metri dalla riva, un uomo, coetaneo del poliziotto, si stava dimenando vistosamente per attirare l’attenzione.

Cossa, titolare di un brevetto di bagnino di salvataggio, senza alcuna esitazione si è tuffato in acqua, ha raggiunto il malcapitato e l’ha portato a riva. Una volta sulla battigia, il poliziotto si è accertato che le vie respiratorie dell’uomo fossero libere. Quest’ultimo, di corporatura robusta e nativo di Leno, ha poi spiegato che si trovava in barca con amici e che aveva deciso di tuffarsi per raggiungere a nuoto la fidanzata, che si trovava a riva. Colpito da una congestione probabilmente dovuta ad una birra ghiacciata bevuta poco prima, non riusciva più a muovere le gambe.