CAZZAGO SAN MARTINO – “Santa Maria Bambina nella teca”: la devozione e la tradizione

0

Lorenzo Desenzani è di Carpendolo, da anni si occupa di recuperare  delle “Marie Bambine”, statuette raffiguranti Maria appena nata,  una ricerca che gli ha permesso di recuperare reperti originali e unici.

Ha già esposto il suo materiale a Carpenedolo durante la Fiera del Torrone 2010, a Edolo e ad Asola.
 In occasione della “Prima rassegna degli Hobby”, in programma da giovedì 23 a domenica 26 agosto, nella Cappella Cimiteriale accanto alla Chiesa Parrocchiale di Bornato sarà allestita una mostra di Lorenzo Desenzani, un’esposizione dal titolo: “Maria Bambina: tra devozione e tradizione”.

L’iniziativa è inserita all’interno di un evento che ha avuto inizio ieri, giovedì 23 agosto, ed è stato organizzato dal Centro Culturale Artistico della Franciacorta e Sebino, lo Scooter Club Franciacorta e l’assessorato alla Cultura del comune di Cazzago S.M.

L’esposizione è concentrata sul tema di Maria Bambina, la tradizione vuole che nelle famiglie lombarde, soprattutto, fino a qualche tempo fa, era il regalo tradizionale di nozze, Maria Bambina contenuta in una teca di vetro.

Tutto ha inizio nella prima metà del XVIII sec. quando una monaca francescana di Todi in Umbria modella con la cera un visetto dolcissimo di bimba: la Madonna appena nata!

Saranno esposti circa cinquanta esemplari di teche di vetro contenenti statuette, sia di cera sia di ceramica, tutti conservati e collezionati da Lorenzo Desenzani.
La mostra è a ingresso libero e rispetterà i seguenti orari: giovedì 20.30-24.00, venerdì 9.00-12.00 e 15.00-24.00, sabato 17.00-24.00 e domenica 9.00-12.00e 15.00-24.00.