DESENZANO – Gli alunni della Trebeschi-Catullo donano 900 euro al Kenya

0

Una delle scuole di Desenzano del Garda, la Trebeschi-Catullo, ha deciso di impegnarsi in un’iniziativa solidale volta ad aiutare l’Africa. Prendendo parte al progetto Slow Food ‘Mille orti in Africa’, la scuola media ha raccolto, con la collaborazione di 272 alunni, la somma di 900 euro, che saranno destinati alla messa a norma di mille metri quadrati del villaggio di Kibwezi, in Kenya, dove una ventina di ragazzi tra i 9 e 14 anni coltivano vari generi di frutta e verdura.

Il dirigente scolastico Alfonso Dal Savio si dice fiero d’essere ai vertici di una scuola che da sempre rivolge la propria attenzione a progetti e iniziative di carattere solidale. Da ormai dieci anni, infatti, la Trebeschi-Catullo vende i propri calendari natalizi al mercatino della solidarietà. In questo modo gli studenti imparano il valore della testimonianza solidale, sviluppando anche piccole forme di volontariato. I giovani possono, inoltre, capire l’importanza di aiutare tanti coetanei meno fortunati, avvicinandosi a realtà loro sconosciute in ambito umanitario. “Il progetto serve anche a educare alla stagionalità – ha commentato Gianni Briarava, ristoratore salodiano e fiduciario della condotta Slow Food Garda – e a capire che non è normale avere, per esempio, a tavola a Natale le fragole”. I temi della coltivazione e del rispetto dei tempi della natura sono stati, infatti, analizzati nel corso dell’iniziativa.

Ma quello della scuola desenzanese non è l’unico orto ad essere finanziato dagli alunni gardesani: anche la scuola primaria di Padenghe, con sei classi elementari, aderisce al progetto “Un orto in condotta” da ormai quattro anni.