POLPENAZZE – Grande successo per la raccolta porta a porta del vegetale

0

“Troppo spesso – aveva spiegato l’assessore all’Ecologia Luca Benedetti – troviamo nei cassonetti per rifiuti indifferenziati o nelle loro vicinanze ogni tipo di materiale: divani, mobili e materassi, ma anche rifiuti pericolosi come frigoriferi, batterie delle automobili e barattoli di vernice”. A partire dal 1° aprile di quest’anno, l’Amministrazione comunale, al fine di operare un contenimento dei costi e di evitare un utilizzo indisciplinato dei cassoni, ha avviato la raccolta porta a porta del vegetale con contenitori da 240 litri carrellati.

La scelta è derivata dalla volontà di non arrecare disagio ai cittadini, in quanto le aziende operanti nel settore (giardinaggio, agricoltura, ecc.), anche provenienti da paesi limitrofi, utilizzavano i modo inappropriato gli eco-box, spesso colmi fino all’orlo, gettando negli stessi grossi quantitativi di rami e ramiglie. Il Comune ha messo gratuitamente a disposizione dei cittadini un contenitore, mentre i proprietari di seconda casa possono usufruire di un prezzo agevolato per acquistarlo. Per quanto riguarda i non residenti, invece, si registrano numerose e continue richieste d’acquisto.

E a distanza di pochi mesi dall’introduzione della misura, sono già stati conseguiti ottimi risultati: il quantitativo del vegetale ritirato ha registrato un considerevole calo, che si stima inferiore del 45% rispetto a quello raccolto con gli eco-box. “Una dimostrazione evidente – ha spiegato l’Assessore all’Ecologia Luca Bendetti – del fatto che buona parte del materiale raccolto in precedenza proveniva non tanto dai cittadini di Polpenazze, quanto da giardinieri e aziende. La riduzione del materiale raccolto comporta una sensibile diminuzione della spesa sostenuta dal Comune sul ritiro, trasporto e smaltimento del rifiuto, con grande sollievo delle casse comunali, provate dal difficile momento che stiamo attraversando”.