LONATO – S’accende la polemica sul Palazzetto dello Sport

0

Il palasport di via Marchesino, inaugurato lo scorso dicembre ma non ancora agibile, continua a far discutere le forze politiche presenti in consiglio comunale. Nei giorni scorsi si sono accese aspre polemiche sollevate dal consigliere di minoranza della lista ViviAmo Lonato Stefano Pirola: “La storia del Palazzetto dello Sport sembra non avere fine. Dopo la finta inaugurazione dello scorso dicembre, ancora oggi il palazzetto bis non è aperto al pubblico. Oltre ai 3.750 mila euro spesi per la costruzione, i 140 mila euro per le prime opere esterne, i 107 mila euro per acquistare le attrezzature e tutte le altre centinaia di miglia di spese a contorno, lo scorso maggio, in sordina, la Giunta ha approvato ulteriori 180 mila euro di spese per il palazzetto”.

Il consigliere del centro sinistra accusa l’Amministrazione di aver eroso, per la realizzazione dello stabile, il risparmio che il Comune aveva con fatica accantonato attraverso l’asta al ribasso vinta dalla società Vezzola nel 2008. I fondi, alla luce di quanto risulta dalla delibera, sono infatti stati destinati all’adeguamento della progettazione dell’impianto antincendio, di quello elettrico e di quello idraulico, nonché alle opere effettuate per rendere più fruibili i percorsi esterni e di accesso alla struttura, che continua a rimanere inutilizzata. Inoltre, le minoranze consiliari affermano che sarebbero troppo alti i costi per il completamento dell’infrastruttura.

La replica del sindaco Mario Bocchio non ha tardato ad arrivare: “La Commissione Pubblici Spettacoli ha chiesto alcune sistemazioni per dare il via libera all’agibilità. Gli interventi sono finalizzati a rispondere a determinate richieste, come ad esempio quella di cambiare la posizione di una bocchetta. La struttura, nel suo complesso, è a posto”. L’assessore allo sport Ettore Prandini, dal suo canto, ha rassicurato i cittadini definendo sterile la polemica in quanto l’impianto – ha detto – sarà agibile a breve termine.