BRESCIA – La volta celeste dal Castello, uno spettacolo di scienza

0

L’atmosfera del Castello, già di per sé suggestiva e avvolgente, diventa conturbante se avvolta in un cielo stellato. Il prossimo venerdì, 17 agosto, al Castello di Brescia è in programma una conversazione divulgativa dedicata ai corpi celesti visibili ad occhio nudo. Al termine seguiranno osservazioni di stelle e pianeti con i telescopi: grazie all’assistenza di esperti, i partecipanti impareranno ad utilizzare gli strumenti, ad individuare i corpi celesti e a guardarli nel modo migliore.

L’astronomia, secondo il motto degli appuntamenti che nei prossimi giorni interesseranno numerose località bresciane, è per tutti: non è riservata solo agli scienziati, ma può essere affrontata anche dai dilettanti che, per pura passione o semplice curiosità, possono ammirare gli spettacoli che colpirono Galileo, gli Herschel e altri scienziati famosi. Anche un occhio inesperto potrebbe scorgere una cometa e anche una casalinga potrebbe seguire con passione la traiettoria dei satelliti artificiali che ruotano attorno alla terra.

L’iniziativa è patrocinata dall’Unione Astrofili Bresciani che dal 1975, anno della sua fondazione, si prefigge l’obiettivo di divulgare l’astronomia e la ricerca astronomica non professionistica. In modo particolare, l’UAB mira a promuovere la conoscenza e l’interesse per l’astronomia tra il pubblico, organizzando attività di didattica e divulgazione scientifica e svolgendo attività di ricerca e di osservazione nell’ambito di programmi nazionali ed internazionali.

Grazie alla collaborazione con altri gruppi ed enti scientifici bresciani, come il Museo delle Scienze, la Specola Cidnea e il Centro Studi e Ricerche Serafino Zani, l’associazione promuove passeggiate scientifiche, visite guidate e appuntamenti culturali dedicati non solo all’astronomia, ma anche alla botanica, alla geologia, alla meteorologia e alla zoologia.