ISEO – L’estate fa il pieno di turisti. Il merito arriva dagli stranieri

0

Il lago d’Iseo si conferma una delle mete più gettonate per l’estate 2012. Secondo solo al Garda, il Sebino ha superato nella graduatoria di gradimento turistico la Valcamonica, la bassa bresciana e la città di Brescia. “Siamo decisamente soddisfatti – ha detto il sindaco di Iseo Riccardo Venchiarutti – perché i turisti sono sempre di più. E tantissimi sono gli stranieri, che stanno aiutando l’economia locale. Gli italiani ci sono ancora, ma restano per tempi più brevi, come il fine settimana o dal giovedì al lunedì, spesso sfruttando le offerte”.

In un periodo di vacche magre come quello attuale, non desta stupore il fatto che a trascorrere le vacanze sulle rive di uno dei laghi più belli d’Italia siano soprattutto gli stranieri, un’importante risorsa per l’economia sebina. E, in modo particolare, si tratta di olandesi, tedeschi e belgi. Non mancano neppure i francesi e gli spagnoli. “La vicinanza all’aereoporto di Orio al Serio – ha spiegato il primo cittadino – che è il meglio servito d’Italia dalle compagnie low cost, ci sta aiutando moltissimo”.

Le presenze sul lago d’Iseo, rispetto allo scorso anno, sono aumentate circa dell’8% e il capoluogo sebino ha visto salire al 25% la percentuale dei turisti che decidono di soggiornare in hotel a quattro stelle. Se la stagione estiva è iniziata un po’ in sordina a causa del maltempo, i mesi di giugno e luglio hanno senz’altro compensato le assenze del primo periodo. Anche il mese di agosto non sembra tradire le aspettative, visto che negli hotel sono occupate circa l’80% delle stanze.

“A determinare il cambiamento – ha spiegato l’albergatore dell’Hotel Milano Alessandro Casa – sono gli stranieri. I nostri connazionali, a causa della crisi, scarseggiano. Così i tanti tedeschi che prima chiamavano rimanendo delusi perché non avevano camere disponibili, vengono soddisfatti. Molti di loro, anziché scegliere il campeggio, prediligono un letto comodo e il fresco delle nostre camere, che sono affacciate sul lungolago”.

A incidere sull’affluenza turistica nel Sebino è stata anche la riduzione dei prezzi per l’estate 2012: si fanno sempre più strada pacchetti e offerte, come quelle contenute nelle smart box, promosse dagli hotel per riempire le camere rimaste vuote. Inoltre, si punta molto sulla pubblicità, promuovendo le strutture ricettive in fiere estere, soprattutto in Germania e in Austria.