CARPENEDOLO – Si celebra il centenario della nascita di Simone Butti

0

Per il centenario della nascita del pittore Simone Butti è nata un’associazione a lui dedicata, proprio a Carpenedolo, suo paese natale. Nato nel 1912, si formò inizialmente con suo padre Giacinto che era un apprezzato decoratore di chiese nell’Italia settentrionale. In seguito proseguì gli studi in diversi istituti, tra i quali il “Beato Angelico” di Milano e il “Toschi” di Parma, arrivando anche a dipingere insieme al famoso Giuseppe Vittorio Trainini.

Nel corso della lunga carriera Simone Butti partecipò a moltissime mostre collettive e personali, facendosi conoscere nell’ambiente artistico. Si dedicò alla docenza negli anni Settanta, insegnando nel suo paese natale, dove si spense nel 2002. La sua poetica parte dalla rappresentazione del dato naturale, scomposto in modo da definire e sottolineare la struttura dei soggetti dipinti, creando una forma essenziale e pressoché astratta.

Successivamente i suoi lavori si sviluppano in una sorta di sintesi formale di immagini e colori, scomposti e ricomposti in una personale visione della realtà. L’obbiettivo primario della nuova Associazione è quello di realizzare una mostra personale dedicata a Simone Butti, da allestire presso Palazzo Martinengo, presumibilmente dal 13 ottobre all’11 novembre. Per questo progetto, importantissimo sarà il lavoro compiuto dallo storico dell’arte Paolo Bolpagni, docente dell’Università Cattolica di Brescia, che ha studiato e ricostruito le varie fasi della carriera dell’artista bresciano.