BRESCIA – Vacanze in sicurezza con i consigli di Altroconsumo

0

Tutto pronto per le vacanze? Hai pensato anche ai piccoli problemi di salute che possono accadere e ai medicinali di cui potresti aver bisogno? Altroconsumo ne consiglia alcuni da mettere sempre in valigia.

Il kit da portare in valigia

Antidolorifici, antinfiammatori e antipiretici, contro dolore e febbre (tra i principali: paracetamolo e acido acetilsalicilico). Antiemetici contro il vomito e il mal di viaggio. Antidiarroici, utili soprattutto se si affrontano viaggi in Paesi dove le condizioni igieniche sono precarie, per contrastare i sintomi della cosiddetta diarrea del viaggiatore. Un collirio. Antistaminici e cortisonici in pomata per lenire punture di insetto e scottature. Materiali per il primo soccorso, come cerotti e disinfettanti. Ricorda anche di portarti dietro i farmaci che assumi abitualmente, se segui già una terapia. All’interno di queste categorie, scegli i farmaci che hai già usato altre volte.

Voglia di tintarella? Quali farmaci evitare

Meglio non assumere certi farmaci ed esporsi per ore al sole. Eritema e rossori potrebbero essere ancora più intensi. Ecco una lista dei medicinali da cui tenersi alla larga e alcuni consigli di Altroconsumo per conservare correttamente i farmaci nei periodi di grande caldo. Farmaci a rischio durante l’estate: caldo, luce diretta e umidità potrebbero infatti danneggiarli, mettendo in pericolo la salute di chi li assume. Fondamentale, per mantenere la loro efficacia, conservarli al meglio, anche quando si parte per le vacanze. Senza dimenticare che, se si ha intenzione di prendere il sole, si dovrebbe evitare di assumere certi farmaci.

Tenere i medicinali al fresco, come fare

Se il foglietto illustrativo non dà indicazioni specifiche, tieni il farmaco in un luogo asciutto e a una temperatura che non superi i 25° C. Puoi usare anche dei contenitori termici, ma evita di riempirli di ghiaccio o di mettere tutti i medicinali, indistintamente, in frigorifero: anche le temperature troppo basse possono danneggiarne le caratteristiche; è invece indispensabile conservare al fresco insulina e nitroglicerina, farmaci salvavita per chi ha – rispettivamente – problemi di diabete o di cuore. Non dimenticarli in auto: cruscotto e bagagliaio diventano roventi in estate e i farmaci ne verrebbero sicuramente danneggiati.

I farmaci più sensibili al caldo

Fai attenzione ad antibiotici e aspirina che, se conservati male, possono provocare danni a stomaco e reni. Le creme, come quelle a base di idrocortisone che si usano per le punture di zanzare e insetti, possono perdere la loro efficacia se esposte ad elevate temperature. È così anche per i farmaci a base di ormoni, come quelli per la tiroide e i contraccettivi, da tenere sempre lontano da temperature roventi. L’umidità, invece, potrebbe danneggiare alcuni test, che si usano anche per la glicemia, la gravidanza e l’ovulazione.

Sensibili al sole? Quali medicinali evitare

Eritema, rossore, prurito e bolle. Determinati farmaci, se assunti durante l’esposizione al sole, possono rendere più intense le reazioni della pelle. Ecco un elenco dei più comuni che è meglio non associare alle più intense sedute di tintarella: antinfiammatori come ketoprofene in crema, diclofenac e ibuprofene in compresse. Antibiotici come la doxiciclina (Bassado, Miraclin) e acido nalidissico e fluorochinoloni (cirpofloxacina e ciproxin). Farmaci per la pressione alta: furosemide (lasix), enalapril (Converten, Enacard, Enapren) Farmaci per il cuore (antiaritmici): amiodarone (Amiodar, Angoran, Cordarone e generico), diltiazem (Altiazem, Angizem, Diladel, Dilem, Dilzene, Tildiem più generico), nifedipina (Adalat, Amarkor, Coral, Euxat, Nifedicor, Nipin e generico). Contraccettivi orali anti-acne isotretinoina per bocca (Aisoskin, Isoriac, Roaccutan) e acido azelaico (Acnezaic, Linacea, Skinoren), Antistaminico prometazina (Polaramin, argan, Fenazil), anti ulcera omeprazolo (Antra, Losec, Mepral), miorilassante tiocolchicoside (Decontil, Miotens, Muscoflex, Muscoril)

AdamelloNews.com » Attualità