BRIONE – Cantori e Malghesetti in scena, musica alla festa di paese

0

Domani, sabato 4 agosto alle ore 20,30, al centro sportivo del paese valtrumplino si terrà una serata musicale con “I Malghesetti” e “I Cantori di Brione”. L’evento è organizzato dall’omonimo comitato della “Festa del Paese” e fa parte dell’iniziativa “Brione in Festa” in corso fino a domenica 5 agosto. Durante la serata, a ingresso gratuito, sarà attivo uno stand gastronomico. La collaborazione tra i due gruppi nasce nell’agosto 2009 durante la manifestazione “Paesaggio racconta!” organizzata dalla Comunità montana della Valtrompia, con un’occasione conviviale al Rifugio Pontogna, che ha visto interventi musicali de “I Cantori di Brione” con l’etnomusicologo Paolo Vinati, i partecipanti al workshop “Le us per aria” e le musiche tradizionali e d’autore de “I Malghesetti”, invitati a presentare il loro esordio discografico.

Brione

I Cantori sono Lina, Annetta, Ottavia, Rachele “Mecia”, Luigi, Montini e Pasqua Cinelli legati da un rapporto di amicizia e dalla grande passione per il canto. Il ricco e vasto repertorio di canti è importante sia per la quantità dei brani che per l’estensione temporale alla quale si può ricondurre l’origine: dalle ballate con radici lontane a canzoni diffuse dai cantastorie, dai canti dei soldati agli inni religiosi, dalle strofette satiriche ai canti infantili. Hanno partecipato a festival dedicati alla musica e al canto di tradizione orale in Italia e Austria. Il gruppo è stato oggetto di una ricerca, curata dall’etnomusicologo Paolo Vinati e pubblicata nella collana discografica della Comunità montana per “I suoni della valle”, quindi nel volume “Sotto l’ombra di un bel fior” edito da Grafo nel 2004, che ha evidenziato le peculiarità dello stile canoro, del repertorio e della prassi esecutiva.

Nel 2010, poi, è stato pubblicato il film documentario Le us per aria realizzato da Paolo Vinati ed Emiliano Migliorini. Inoltre sono stati oggetto di ricerche condotte da studenti di etnomusicologia dell’Institut für Volsmusikforschung und Ethnomusikologie (Universität für Musik und darstellende Kunst di Vienna) guidati dal professor Rudi Pietsch e dalla direttrice Gerlinde Haid. Immancabili nelle feste popolari (e non solo) triumpline, “I Malghesetti” invece propongono un repertorio comprendente “libere” interpretazioni di canti tradizionali e originali composizioni con testi in dialetto e melodie di chiara matrice folk cantautorale. A caratterizzarne le esibizioni è la vivacità esecutiva, sempre foriera di una contagiosa allegria. Suonano e cantano insieme da circa dodici anni.

Estrazioni diverse ma passioni comuni: la musica e le canzoni popolari. Nati nel 2001, partecipano al progetto musicale “Gói dè cöntàla” dell’Associazione Palcogiovani (Bs), incidendo il brano tradizionale “Ah l’è ùra ah l’è tardé”. Seguono, per il progetto“Gói dè cöntàla”, “Ostèrie de paés” (testo del poeta bresciano Alberto Iottini messo in musica) e nel 2006 “Pina Mata” (testo del poeta bresciano Aldo Cibaldi messo in musica). Nell’anno 2007 viene incisa, per “Gói dè cöntàla”, una nuova canzone dal titolo “Le castignìne” (testo di Massimo “Mahem” Pintossi – musiche e arrangiamenti di Dario Fezzardi).

Per “Gói de cöntàla” 2008, sesta partecipazione, viene incisa la canzone “A i dìs che i minatori son lingéri” (canto tradizional-popolare – arrangiamento musicale di Dario Fezzardi), dopo aver ricevuto il testimone dalla Famiglia Bregoli durante la “Sagra del Formggio della Valtrompia” a Pezzaze, paese dei Bregoli. Nel 2009 esordiscono con il loro primo disco, presentato in occasione della “Festa d’estate” dell’iniziativa “Valtrompiamusicart”. Nel settembre 2009 vengono selezionati con il loro brano “Pina Mata” per la compilation “Aie d’Italia”, un progetto del Mei – Meeting degli Indipendenti in collaborazione con La Musica nelle Aie, Edizioni Musicali Galletti – Boston e il Ministero della Gioventù, per promuovere e rivalutare la musica tradizionale e popolare delle regioni italiane.

Il concorso ha visto numerose adesioni e di grande qualità provenienti da tutte le regioni italiane. E’ stata realizzata una compilation che è diventata il cd ufficiale del MEI 2009 (all’interno della compilation anche Davide Van der Sfross, Teresa De Sio, Zibba, Luo Dalfin). L’uscita del Cd è stata presentata al Womex – The World Music Expo 2009 a Copenaghen a fine ottobre. Importanti novità e grandi soddisfazioni per il gruppo arrivano nell’autunno 2009; l’agenzia di spettacolo di Varese Consel ha proposto al gruppo una selezione con altre band folk e dialettali davanti a una giuria composta da artisti quali Enrico Ruggeri, Davide Van de Sfroos, Andrea Mirò, Andrea Rodini (vocal-coach di X-Factor) presso il teatro Dal Verme di Milano.

Da questa selezione i Malghesetti sono usciti vincitori insieme ad altri tre gruppi e hanno avuto la possibilità di suonare l’8 novembre 2009 al teatro Arcimboldi di Milano durante la rassegna ID&M – Primo festival della musica dei territori e dei popoli duettando con Davide Van de Sfroos e condividendo il palco con Enrico Ruggeri, Teresa de Sio e Lou Dalfin. Proprio Davide Van de Sfroos ha voluto i Malghesetti come ospiti il 15 novembre 2009 a Chiari durante il suo spettacolo. I Malghesetti nel 2012 cambiano formazione: Ivan Becchetti alla voce, Dario Fezzardi al contrabbasso, Massimo Mahem Pintossi alla voce, Bruno Podestà alla chitarra e voce, Gabriele Zamboni alla fisarmonica, Maurizio Felicina alla batteria e percussioni e Stefano Gustinelli alla chitarra acustica.