BARDOLINO – Arrestato un camionista: aveva abusato della badante

0

Accusato di violenza sessuale, un 41enne di Mogli, cittadella del mantovano, è stato arrestato dai Carabinieri di Bergamo. Teatro della tragedia era stata Bardolino e, in particolare, una villetta che sorge sulle sue coste.

Lo scorso dicembre una donna russa, badante di professione e regolarmente soggiornante in Italia da dieci anni, aveva pubblicato su internet un annuncio per trovare lavoro ed era stata contattata dall’uomo, che diceva di aver bisogno di qualcuno che assistesse la sua anziana madre.

I due si erano dati appuntamento alla stazione ferroviaria di Peschiera: l’uomo, un mantovano, giunto sul luogo dell’incontro con la propria auto, aveva invitato la russa a salire con lui per poi portarla in una casa di Bardolino che gli era stata concessa in prestito da un suo amico. Lì la donna era stata violentata. Una volta tornata a Bergamo la vittima aveva denunciato l’accaduto ai Carabinieri, segnando così l’apertura delle indagini.

L’uomo è stato arrestato nei giorni scorsi e nei suoi confronti il gip di Verona ha disposto gli arresti domiciliari. A sua discolpa dice che il rapporto sessuale sarebbe stato consenziente. Di avviso opposto è il pm che si sta occupando del caso, in quanto la madre dell’uomo, che dalla badante avrebbe dovuto ricevere assistenza, era morta da diversi anni.