ROMA – Bovezzo alla prima riunione della lista Due Giugno

0

“Due Giugno-Progetto Italia”, il gruppo che ha messo in rete quarantasei tra movimenti, sodalizi e liste civiche italiane, non scherza e dalla prima riunione del coordinamento nazionale, tenutasi il 15 luglio scorso nella Capitale, ha lanciato le prime battaglie. In particolare, tra le altre, ha dato il via libera a tre proposte chiamate “Rete Nazionale Monete Complementari”, “Giornata Franca Settimanale” e “Contributo Famiglia”.

Roberto Faganello della lista di Bovezzo

Con la prima iniziativa il gruppo intende stimolare a livello locale l’introduzione di monete locali complementari, capaci di “dialogare” tra loro, creando così una rete nazionale. L’idea di una “Giornata Franca Settimanale” è, invece, quella di istituire una sorta di zona franca nella quale gli acquisti sarebbero esenti da Iva e i lavoratori non dovrebbero pagare le tasse. In ultimo, la proposta di un contributo mensile a chi, uomo o donna, sceglie di stare a casa per aiutare la famiglia.

Le risorse necessarie dovrebbero essere reperite attraversa tagli ai tanti sprechi e privilegi. Iniziative concrete che verranno portate avanti con determinazione sul territorio dai 46 soggetti aderenti al gruppo. La concretezza è scaturita da soggetti civici e locali che, insieme, stanno cercando di creare una seria e responsabile alternativa politica al sistema attuale. Una vera e propria lista civica nazionale che raggruppa vari movimenti: Movimento Libero, Rete di Cittadini Liberi, Movimento Progetto Italia, Civica Indipendente LIBERI-INSIEME, Civic – Coalizione Indipendente Volontari per un’Italia Credibile, Comitato del Sole, Movimentorevolution.it, Lista Civica Uniti per Volterra e United states of the world.

 

 

Poi, ancora, la Lista CITTA’ DIVERSA (Livorno), MID (Movimento Italiano Disabili), Associazione Civica Romana, Associazione Puntoeacapo (Falconara), Movimento Belforte contro Terna, FNI Valmetauro, Angeli e Arcangeli, AssoCittadini Associazione degli utenti e dei consumatori, Movimento Civico “La Terza Via” (Saltara), Lista Civica Nazionale Italia Libera, Riprendiamoci l’Italia, Pensare Comune (Casole d’Elsa), Quarta Via, Cittadini Esasperati, Lista Civica ViviVedano (Vedano al Lambro) e Alternativa per il Comune (Castelnuovo Val di Cecina).

E poi molti altri: Buon Giorno Italia! Siamo Voi!, Saltrionuova, ITALIA DEI CITTADINI, Miglioriamo Insieme Monza e Brianza, Cambiamo Noi per Cambiare l’Italia, Movimento Democrazia Diretta, Sosteniamo i volontari-Arcore c’è!, “Lista Civica Comunale” (Maserà di Padova), “Biodiversità”, Civitas Levante, Progetto Terni, Mandiamoli Tutti a Casa, Movimento Italiano Libertà Lavoro Equità, Italia Tartassata Protesta; Un manifesto per la libertà, Unione Consumatori Europei, Movimento Europeo Diversabili Associati, Crociati del Fare, Tutelati & Difesi e Gemelli d’Italia.