BRESCIA – Tagli a sanità e contratto di lavoro, Cgil scende in piazza

0

E’ stata proclamata dalla Cgil per lunedì 23 luglio una giornata di mobilitazione nazionale contro i pesanti tagli al finanziamento del Servizio Sanitario Nazionale previsti dai provvedimenti della spending review. La protesta si svolgerà con iniziative anche a livello territoriale: a Brescia è previsto un presidio con volantinaggio dalle ore 8,30 alle 14 davanti all’ospedale civile lungo l’ingresso del Satellite.

Alle 11, durante la protesta i segretari della Fp Cgil incontreranno gli operatori dell’informazione per illustrare le ricadute a Brescia della spending rewiev. Ma lunedì sarà una giornata importante anche per un altro motivo. Quel giorno, infatti, Federmeccanica aprirà il tavolo separato per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici solo con Fim e Uilm, escludendo a priori la Fiom, il sindacato di gran lunga più rappresentativo della categoria per numero di iscritti e voti nelle lezioni delle Rsu.

In questo modo si nega alle lavoratrici e ai lavoratori il diritto alla rappresentanza plurale e democratica e, non ultimo, si sceglie di violare palesemente l’accordo interconfederale del 28 giugno 2011 che prevedeva tra le altre cose determinati percorsi condivisi per evitare la pratica degli accordi separati. Lunedì, quindi, in concomitanza con l’apertura del tavolo separato, la Fiom ha promosso una giornata di mobilitazione con iniziative a livello territoriale. A Brescia dalle 14 ci sarà un presidio davanti alla sede dell’Associazione Industriale Bresciana di via Cefalonia.

Fonte: Camera del Lavoro di Brescia