BRESCIA – 70 anni di astrazione e purezza, Carla Badiali in mostra

0

Alla Galleria Lagorio di Arte Contemporanea in città si può visitare la mostra “Carla Badiali” dedicata proprio alla pittrice lombarda e alla sua ricerca di astrazione e purezza dagli anni ’20 al 1992. L’esposizione, curata da Luigi Cavadini, presenta una vasta selezione di opere che la pittrice, nata a Como nel 1907, ha realizzato nel corso della sua lunga carriera.

L’iniziativa è stata concepita in accordo con gli eredi dell’artista e in collaborazione con l’Archivio. I lavori allestiti ripercorrono le fasi delle sperimentazioni che la Badiali ha condotto con lo scopo di raggiungere un sempre più alto livello di astrazione geometrica, lirismo e purezza, eliminando ogni elemento figurativo, tramite una linea morbida e cromie calde e compatte.

La sua formazione avviene nello studio di Manlio Rho a Como, luogo di grande fermento culturale, dove artisti come Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni, Mario Radice, Alberto Sartoris e Aldo Galli discutevano sulle nuove avanguardie europee. Proprio da qui nacque il gruppo degli astrattisti comaschi, i quali contribuirono a innovare l’arte italiana del Novecento, sublimando il dato reale, per una figurazione geometrica, portando avanti una poetica di essenzialità e semplicità delle forme.

Carla Badiali, ricercando un linguaggio universale, senza simbolismi, messaggi nascosti e intenti narrativi, fu esponente importantissimo di questo gruppo. Il suo lavoro si sviluppò mostrando e contemporaneamente trasmettendo ritmi formali tra le varie superfici e una continua semplificazione dell’immagine, andando a creare intrecci e combinazioni tra colore e forma per una visione percettiva pura. La mostra rimarrà aperta fino al 3 agosto alla Galleria di via Soldini 9/11.