BONDO (TN) – In San Barnaba Mario Zanetti raccoglie la pop art Usa

0

Sabato 14 luglio scorso è stata inaugurata, nella chiesa di San Barnaba a Roncone, la bella mostra “Pop Arte e oltre”, focalizzata sui grandi artisti americani del dopo Guerra, che è il risultato dalla collaborazione tra il Comune e lo studio d’arte Zanetti. L’esposizione, curata da Mario Zanetti, che vive e gestisce il proprio studio a Bagolino, raccoglie quindici opere tutte provenienti da collezioni private, realizzate dai maestri della pop art: Andy Warhol, David Hockney, Ellsworth Kelly, Frank Stella, Jasper Johns, Robert Rauschenberg e Roy Lichtenstein.

Questo progetto ha visto anche la collaborazione del famoso critico d’arte Philippe Daverio, docente all’Università degli Studi di Palermo, il quale è l’autore del testo critico del catalogo della mostra. Lo studioso francese, ma ormai naturalizzato italiano, ha spiegato il quadro storico durante la nascita della corrente artistica pop in America e il rapporto che si è generato con l’Europa. Daverio ha sottolineato che dopo la fine della seconda guerra mondiale, l’America è uscita da quel complesso d’inferiorità che provava verso il vecchio continente.

La pop art nacque proprio in quel periodo, influenzando notevolmente, e per diversi anni, il mondo artistico europeo, tanto che ancora oggi la nostra cultura risente imprescindibilmente da quella americana. Le schede delle opere presenti nel catalogo sono di Michela Valotti.

Gli orari di visita non saranno fissi: fino al 27 luglio l’apertura è dalle ore 16 alle 19 e dalle 20,30 alle 22, dal 28 luglio al 26 agosto verrà aperta anche la mattina dalle 10,30 alle 12, mentre dal 27 agosto al 2 settembre si tornerà ai solo orari pomeridiani e serali (16-19 e 20,30-22) e dal 3 al 16 settembre, giorno di chiusura della mostra, l’apertura sarà solo dalle 16 alle 19. Comunque tutti i sabati e le domeniche la mostra resterà aperta sia negli orari mattutini, pomeridiani e serali.