SOIANO – Infarto fatale per un 21enne, muore all’ospedale di Desenzano

0

La tragedia si è consumata domenica pomeriggio, poco prima delle 15, in via Costalunga nel paese gardesano e ha colpito Stefano Zentilini, 21enne residente in località Chizzoline.

Il ragazzo si trovava con la madre e i nonni nella casa di famiglia e dopo aver pranzato aveva deciso di ritirarsi nella sua camera per una “pennichella”, quel pisolino che però s’è rivelato fatale. I nonni, infatti, passando in prossimità della camera del nipote, sentendolo rantolare, hanno intuito che il giovane faticava a respirare.

Avvicinandosi, hanno visto che il suo volto era cianotico e, pertanto, hanno allertato a gran voce la mamma di Stefano che invano ha cercato di svegliare il figlio. Immediato è stato l’intervento dei sanitari del 118: due infermieri, giunti sul luogo con l’ambulanza, sono riusciti a rianimare con quattro scariche di defibrillatore il ragazzo, che si trovava in arresto cardiaco.

Purtroppo, però, col passare del tempo si sono aggravate le sue condizioni prima di morire nel reparto di terapia intensiva circa mezz’ora dopo il ricovero all’ospedale di Desenzano. Un medico ha comunicato ai genitori il decesso del giovane figlio, probabilmente dovuto a problemi cardiaci, forse a un’aritmia. La salma è stata ricomposta e si trova all’obitorio dell’ospedale in attesa di eventuali accertamenti.