MONTICHIARI – In tre scioperano contro Green Hill. Zanoni (IdV) è solidale

2

“Esprimo massima vicinanza a Eleonora, Elisabetta e Paolo, i cittadini che hanno intrapreso lo sciopero della fame in favore dei cani detenuti nell’allevamento lager di Green Hill”. Lo dice Andrea Zanoni, eurodeputato dell’Italia dei Valori e vice presidente dell’intergruppo Benessere degli Animali al Parlamento europeo, per sostenere i tre che da giovedì 12 luglio protestano alla luce dell’ennesimo rinvio da parte del Senato degli articoli relativi alla Legge Comunitaria 2011 con all’articolo 14 le disposizioni relative alla sperimentazione animale.

“Anche grazie all’attivismo e all’impegno di persone come loro – continua – riusciremo un giorno a dire addio a quella pratica barbara e obsoleta costituita dalla vivisezione”. Eleonora, Elisabetta e Paolo hanno deciso di iniziare un nuovo sciopero della fame, dopo quello dello scorso dicembre, a seguito degli scontri della manifestazione contro Green Hill a Montichiari del 30 giugno scorso e dopo l’ennesimo rinvio della votazione da parte del Senato che non fa ben sperare.

“Il caso, purtroppo terribile, di Green Hill, mostra quanto la tutela degli animali e l’avversione nei confronti della vivisezione siano sentimenti condivisi nell’opinione pubblica italiana – commenta Zanoni.- L’interesse pubblico e l’impegno in prima persona sono fondamentali per raggiungere l’obiettivo che tutti noi auspichiamo da tempo: dire basta alla vivisezione. Per fare questo, ovviamente, ci vuole anche volontà politica.

Come eurodeputato e membro della commissione Ambiente al Parlamento europeo ho già portato il caso di Green Hill all’attenzione delle istituzioni (video) e sto lavorando affinché la normativa sulla tutela degli animali del futuro preveda l’abbandono della vivisezione. Ci vuole impegno, lavoro e tempo, ma uniti ce la possiamo fare. A Eleonora ed Elisabetta, che sono già venute simbolicamente a Bruxelles, e a Paolo, esprimo la mia vicinanza per questa loro scelta coraggiosa e l’invito a non spingere oltre il consentito la loro protesta per evitare ripercussioni sulla loro salute” conclude Zanoni.

2 Commenti

  1. Ma perchè al senato non ascoltano i cittadini? Perchè anche loro hanno interesse! E’ meglio che se ne vadano TUTTI A CASA parassiti del c….o!

Comments are closed.