ADRO – Dubbi sul “delitto della motosega”: forse non è omicidio

0

“Allo stato dei fatti è imprudente parlare di omicidio”: queste le parole dell’avvocato Alberto Scapaticci, nominato difensore delle parti offese. La dichiarazione è stata fatta in seguito ai sopralluoghi eseguiti alla cascina di Adro, concessi dalla magistratura, luogo in cui il 14 maggio si è compiuto quello che tutti hanno denominato delitto della motosega.

Ad oggi non c’è nessun colpevole e ci si comincia a chiedere se sia stato veramente omicidio, l’avv. Scapaticci e il perito, il prof. Carlo Torre, sono stati nel luogo della tragedia e hanno dichiarato imprudente parlare di assassinio.

Forse si è trattato di suicidio, oppure di un tragico incidente, quello che è certo è che dopo mesi, quello che sembrava un delitto, si è trasformato ora in un caso senza risposte e certezze.