BRENO – L’Oglio di Leonardo da Londra in Valcamonica

0

Negli ultimi mesi del 2011, alla National Gallery furono esposti i disegni e le opere di uno dei geni e artisti più completi d’Italia, Leonardo Da Vinci. Tra le opere esposte spiccava una mappa, un disegno che percorre il fiume Oglio. Appartenente alla Regina Elisabetta II, la cartografia mostra il fiume che scorre tra la bresciana e la bergamasca.

Nella mappa si leggono chiaramente alcuni nomi di paesi che costeggiano il fiume: Pontdaleg, Edolo (Edolo), Darf (Darfo), Lover (Lovere), Vel (Vello), Maro (Marone) e Isola (Montisola). I nomi, scritti in bresciano, fanno pensare che siano stati segnati mentre Leonardo era in zona.

Il percorso dell’Oglio parte dalla Valcamonica, attraversa il lago d’Iseo e arriva fino a Pontoglio. Ora la mappa, dopo essere stata esposta a Londra è in mostra nelle sale del Palazzo della Cultura a Breno. Una copia del testo è stata prestata al comune bresciano ed è visionabile tutti i giorni negli orari di apertura del Museo Camuno in via Garibaldi.

La mappa sembra fosse stata commissionata a Leonardo Da Vinci dal Re di Francia, Luigi XII, il quale aveva richiesto all’artista una panoramica dei luoghi che costeggiavano il fiume Oglio nel periodo in cui la Francia si scontrava con la Repubblica di Venezia. Alcuni studiosi dell’artista, Solmi e Baratta, ritengono che Leonardo abbia svolto rilievi nelle valli bresciane nel 1509.