BRESCIA – 30 milioni da Provincia e Credito sportivo per gli impianti

0

In un periodo economicamente molto difficile la Provincia interviene con la stipula di un protocollo per migliorare la qualità urbana e accrescere la rete dei servizi a disposizione dei cittadini, ma soprattutto per aiutare tutte le realtà sportive che vogliono investire sugli impianti presenti sul territorio provinciale.

Per questo motivo Palazzo Broletto ha stipulato con l’Istituto per il Credito Sportivo un Protocollo d’Intesa finalizzato alla costruzione, miglioramento o riadattamento di impianti sportivi di particolare interesse per la Provincia. L’Istituto, nel limite della somma 30 milioni di euro, si impegna a concedere alla Provincia e ad altri soggetti mutuatari pubblici e privati previsti dallo Statuto vigente dell’Istituto, mutui finalizzati alla costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, completamento e messa a norma di impianti sportivi e strumentali all’attività sportiva compresa l’acquisizione delle aree e l’acquisto di immobili da destinare ad attività sportive o funzionali.

L’intervento dell’Istituto avrà validità di tre anni. La Provincia, oltre a usufruire delle condizioni previste nel Protocollo in qualità di mutuatario per interventi relativi a impianti sportivi, svolgerà un ruolo di coordinamento e programmazione degli interventi. “Ci impegneremo alla redazione di studi preliminari di fattibilità che consentano una valutazione complessiva dei progetti da realizzare nel settore dell’impiantistica sportiva, allo scopo di favorire una razionale programmazione degli investimenti”.

Così ha commentato l’assessore provinciale allo Sport Fabio Mandelli. “Un supporto finanziario a tasso agevolato che aiuterà tante associazioni ed enti a guardare con fiducia al futuro, per investire in strutture sportive importanti per il nostro territorio – ha concluso l’assessore Mandelli – sono anni che forniamo a supporto questo servizio, prerogativa del nostro assessorato e del sostegno ai progetti”. Per maggiori informazioni si può contattare l’assessorato inviando una mail o consultando il sito internet dedicato.