GUBBIO – Albertini sull’olimpo e Ricci al vertice, è la Brescia che vince

0

Il recente Rally di San Crispino, valevole per il Cir, ha confermato che Stefano Albertini, 24enne di Vestone, è ormai salito nell’olimpo dei piloti italiani. Con il terzo posto assoluto ottenuto, alle spalle di Andreucci  e Scandola, ma davanti anche agli specialisti del fondo sterrato, ha corso una gara in crescendo.

Stefano Albertini

“Non avevo mai corso in questo rally e dopo essere partito con cautela, per riprendere il feeling con la Peugeot 207 S 2000 che non guidavo da due mesi, ce l’ho messa tutta e sono molto contento. Vettura e gomme Pirelli sono state perfette e in alcune prove ho ottenuto anche dei tempi molto vicini a quello di chi mi ha preceduto che ha molta più esperienza di me. Ora pensiamo già al San Martino di Castrozza in settembre”. Il rally veneto dovrebbe essere anche l’ultimo del programma che Csai-Pirelli e Racing Lions hanno deciso per il pilota bresciano, anche se, visti i risultati, potrebbero arrivare anche altre partecipazioni.

Gigi Ricci

Nella gara umbra, un altro bresciano al vertice è stato Gigi Ricci, navigato dalla moglie Christine Pfister con la consueta Subaru Impreza R4 gommata Yokohama. “Le speciali del Rally di Gubbio-San Crispino sono bellissime e mi esaltano – dice  Ricci, alla fine secondo della classifica per il Trofeo Terra e quinto assoluto.- Il motore della nostra vettura, per sua conformazione progettuale, soffre un poco il caldo, e nel fine settimana ce ne stato molto, ma ci ha permesso in ogni caso di disputare una bella gara.

Anche le gomme Yokohama hanno funzionato a meraviglia. Sugli sterrati di Gubbio mi esalto sempre ed è stato un piacere ritrovarsi a combattere fianco a fianco con l’elite del rallismo italiano”. Adesso il campionato Terra va in vacanza. Riprenderà dopo l’estate con l’Azzano Rally. Infine, per il team Vieffecorse, impegnato con due equipaggi in terra umbra, la soddisfazione è espressa dal direttore sportivo Aldo Malchiodo. “La gara ha visto entrambi i nostri piloti sul podio di Gruppo R2, abbiamo festeggiato nel migliore dei modi la nostra 200esima gara con una vettura Citroën e contiamo di non fermarci qui”.